Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Accuse nei comizi, condannato il sindaco
0

Accuse nei comizi, condannato il sindaco

San Giovanni Incarico

Il sindaco Antonio Salvati condannato a risarcire i consiglieri comunale di minoranza Pasquale De Angelis e Carlo Di Santo. «Durante la campagna elettorale per le elezioni amministrative del 2012 - ricordano i due - attraverso un giornalino veniva diffusa la notizia dell’assunzione dei consiglieri comunali Antonio Frenzilli e Daniele Piccirilli presso l’Unione dei Comuni “Antica Terra di Lavoro”, il cui presente era lo stesso sindaco Antonio Salvati. De Angelis, Di Santo e Petrucci vennero denunciati dal Salvati con una richiesta di risarcimento danni pari a 90.000 euro, per i danni subiti dalla pubblicazione di tale notizia, a suo dire, falsa».

Il giudice del tribunale di Cassino, con sentenza n.745/2016, pubblicata il 30 maggio 2016, ha rigettato la domanda risarcitoria proposta da Salvati. Il giudice nella motivazione scrive: «La notizia relativa all’assunzione di due assessori comunali presso l’Unione dei Comuni non può esser ritenuta falsa».Per ilmagistrato «l’incarico diretto conferito da detta Unione ad alcuni degli amministratori del Comune (l’art. 78 del testo unico sugli enti locali pone il divieto a tali rapporti essendo l’Unione dei Comuni ente finanziato, gestito e sottoposto al controllo del Comune di San Giovanni Incarico) risulta dimostrato».

Come ricordano i consiglieri De Angelis e Di Santo: «con la medesima sentenza il giudice ha addirittura condannato lo stesso Salvati a risarcire Pasquale De Angelis e Carlo Di Santo per aver pronunciato nei loro confronti gravi frasi diffamatorie durante due comizi elettorali: al primo dovrà “versare a titolo di risarcimento danni la somma di euro 2.500”, mentre al secondo “la somma di euro 1.500” oltre al rimborso delle spese di lite. Sempre su tale argomento è bene anche ricordare che per quelle assunzioni il sindaco Salvati è tuttora sotto processo». Per De Angelis e Di Santo «finalmente giustizia è stata fatta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400