Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Incidente davanti alla scuola elementare: resta ferita un'insegnante
0

Incidente davanti alla scuola elementare: resta ferita un'insegnante

Boville Ernica

I cittadini tornano a chiedere maggiori misure di sicurezza. Ancora un incidente lungo la provinciale Sant’Angeli in Villa-Strangolagalli all’altezza dell’incrocio per Valle Para. Un tratto stradale pericoloso già teatro di scontri mortali. Ieri mattina a rischiare di brutto è stata un’insegnante.

I fatti

L’incidente si è verificato poco dopo le 8.30. La di 46 anni e originaria di Potenza era alla guida di una Clio Renault quando per cause ancora da accertare, si è improvvisamente scontrata con un furgone Iveco con al volante un uomo di 50 anni di Veroli. Il furgone proveniva dalla Scrima mentre la Renault stava attraversando l’incrocio per immettersi in via Valle Para. Le cause del sinistro sono al vaglio dei militari della locale stazione subito intervenuti sul posto per i rilievi di rito. Ad avere la peggio l’insegnante al volante della Renault la quale, dopo lo scontro, ha accusato un malore. Nulla di grave per il passeggero al suo fianco e per l’automobilista del furgone.

Protestano, intanto, i residenti che tornano a chiedere l’installazione di dossi e segnaletica. Sono anni che si battono perla messa in sicurezza del tratto di provinciale che conduce a Strangolagalli, strada pericolosa a causa dell’asfalto rovinato e delle continue perdite d’acqua che rendono impraticabile anche via delle Cooperative, il tratto comunale che da Pozzo Papa conduce a Casavitola.

«Numerosi i disagi agli automobilisti di passaggio –commentano gli abitanti della zona- costretti a veri slalom di fortuna pur di non danneggiare i veicoli. Quando piove la situazione peggiora». Un altro tratto pericoloso, perché poco visibile, è proprio il bivio di via Valle Para. «Abbiamo già chiesto l’installazione di dissuasori – riferiscono i residenti – stiamo ancora aspettando. La segnaletica è inesistente e il continuo passaggio di auto spesso a velocità sostenuta mette a rischio l’incolumità dei pedoni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400