Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Trovato morto nel bosco
È stato un gesto estremo

Il suicida Gino Reale

0

Trovato morto nel bosco
È stato un gesto estremo

San Donato Valcomino

Un gesto estremo senza lasciare alcuna lettera alla moglie e ai figli. Un gesto incomprensibile per l’intero paese che conosceva Gino Reale il 55enne che giovedì ha messo fine alla propria vita in un boschetto non lontano dalla casa familiare in località La Selva a San Donato Val di Comino. Il medico legale avrebbe confermato che il sandonatese ha volontariamente messo fine alla propria vita con un colpo partito da una vecchia pistola, trovata accanto al corpo. Si sarebbe allontanato da casa a metà mattinata e come a volte accadeva non è rientrato per pranzo anche se pare che avesse lasciato il suo telefonino a casa. Nessuno di questi fatti ha preoccupato la famiglia ma quando all’ora di cena ancora, intorno alle 20.30, non si è visto sono andati a cercarlo. A trovarlo sarebbe stato uno dei figli. Il giovane avrebbe chiamato aiuto ma solo quando si sono avvicinati hanno scoperto la tragicità di quanto era avvenuto. È ipotizzabile che il 55enne abbia messo in atto l’insano gesto già intorno a mezzogiorno e che il rumore dello sparo o non è stato udito oppure non ha destato l’attenzione nel più vicino abitato. L’allarme è stato dato al 112 e sul posto si sono portati i carabinieri della locale stazione e i vigili del fuoco del distaccamento di Sora. Il medico legale, giunto da Latina, dopo i controlli del caso ha confermato quella che è stata fin da subito data come ipotesi più probabile, quella del suicidio. La camera ardente è stata aperta nel pomeriggio di ieri sempre al Santa Scolastica. Il funerale si terrà oggi alle 15 nella Chiesa del Convento a San Donato Val di Comino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400