Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Veleni nel Liri, cresce la paura
Avvistate nuove macchie scure e oleose

Il fiume Liri

0

Veleni nel Liri, cresce la paura
Avvistate nuove macchie scure e oleose

Pontecorvo

Lo sversamento di liquidi inquinanti nel fiume Liri continua a tenere alta l’attenzione dei cittadini fortemente preoccupati per le ripercussioni che questo atto avrà sull’ambiente.

Intanto dal Palazzo municipale continuano a monitorare la situazione che, al momento, sembra arginata grazie all’intervento dei vigili del fuoco.
La “bomba ambientale” è esplosa lunedì scorso quando alcuni passanti hanno notato la presenza di chiazze nere e oleose sul fiume Liri all’altezza del ponte vecchio. Immediatamente è stato lanciato l’allarme e nel giro di quarantottore la scoperta che è stata effettuata dai soccorritori ha inorridito i presenti. Proprio sotto il ponte vecchio è stato rinvenuto uno scolo di oli esausti e, dall’odore, combustibili. Liquidi che si sono riversati nel fiume Liri provocando un vero e proprio disastro ambientale.
Per questo motivo si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco che hanno bloccato la fuoriuscita con apposite spugne assorbenti. Ma mentre si è tentato di arginare il problema è contestualmente partita la macchina investigativa per risalire all’autore, o agli autori, del gesto. Del caso si è parlato anche ieri mattina nella Procura di Cassino durante un incontro informale.
Ma la preoccupazione tra i cittadini resta alta e sui social network spuntano nuovi avvistamenti di macchie scure e oleose. In particolare alcuni pontecorvesi hanno postato delle foto di altre zone del Liri dove è possibile vedere la presenza strani liquidi.
Molto attenta l’amministrazione comunale di Pontecorvo intenta ad andare avanti fino alla fine su questa storia. «Ci tengo a ringraziare l’intera amministrazione, i dipendenti e le forze dell’ordine che sono intervenute sul posto per aiutare e coordinare le operazioni di soccorso – ha affermato il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo – Quando ci sono situazioni di emergenza penso non ci debbano essere divisioni dettate da colori o posizioni politiche. Per questo motivo mi dispiace molto non aver visto nessuno della minoranza sul posto».
Sul caso intervengono anche i consiglieri di opposizione del gruppo “Per Pontecorvo” Paolo Renzi e Annarita Sardelli che affermano: «Importantissimo l’intervento dei vigili del fuoco, del Corpo forestale dello Stato e della Protezione civile che hanno operato con successo grazie alla loro professionalità e, come loro abitudine, senza alcuna volontà di protagonismo. Ringraziamo altresì tutti quei cittadini che si sono adoperati immediatamente nel segnalare i fatti alle autorità competenti. Ci auguriamo che le forze dell’ordine riescano ad individuare i responsabili dei gravi fatti che implicano la più totale mancanza di senso di responsabilità che dovrà essere punita con il massimo rigore anche per disincentivare ulteriori simili episodi. Per il prossimo bilancio comunale ci impegniamo come gruppo di opposizione a sollecitiamo il reperimento di fondi necessari ad aiutare a prevenire e reprimere simili episodi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400