Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il Comune offre l'ex Onmi: la guardia di Finanza trasloca in paese

Foto di gruppo dopo la firma del contratto di comodato d’uso per l’ex Onmi

0

Il Comune offre l'ex Onmi: la guardia di Finanza trasloca in paese

Arce

Siglato il contratto di comodato d'uso per la nuova sede della Brigata della Guardia di Finanza. Il fabbricato dell'ex Onmi ospiterà, per almeno trent'anni, gli uomini delle Fiamme gialle che lasciano così la città di Ceprano.

C’era aria di festa ieri mattina al palazzo municipale di Arce. L'amministrazione, rappresentata nella piccola cerimonia per la firma del contratto dal sindaco Roberto Simonelli, dal vice Gianfranco Germani e dagli assessori Katia Germani e Luana Sofia, è riuscita nell'intento di riportare in paese la Gdf. Un'impresa tutta in salita che ha dovuto fare i conti con numerose difficoltà, per lo più legate al reperimento dei fondi per la ristrutturazione dello stabile che fino al 2009 (quando fu dichiarato inagibile) ha ospitato l'asilo nido.

A firmare l’atto sono stati la funzionaria dell’Ufficio tecnico Tiziana Calcagni e il maggiore Fabio Gobbi del Reparto tecnico-logistico-amministrativo della Guardia di Finanza del Lazio. Presenti i massimi vertici provinciali delle Fiamme gialle con il colonnello Roberto Piccinini, il capitano Serena Mustica e il luogotenente Mario Tiberia arrivato a Ceprano nell'autunno scorso.

«È con orgoglio - ha detto il sindaco Simonelli - che la comunità arcese accoglie il ritorno della Guardia di Finanza in paese. Siamo onorati e soddisfatti di questo avvenimento a cui l'amministrazione ha lavorato tanto. Ringrazio fin d'ora tutto il corpo per il servizio che renderà al nostro territorio». «Siamo grati al Comune di Arce - ha affermato il colonnello Piccinini - per aver voluto riportare la Guardia di Finanza ad Arce. Per noi significa avere una nuova sede che sicuramente ci consentirà di operare al meglio nella nostra missione». «È un contratto molto vantaggioso per l'amministrazione della Guardia di Finanza - ha aggiunto il maggiore Gobbi - che ci solleva da incombenze onerose e produce evidenti vantaggi».

Soddisfazione è stata espressa anche dal comandante della Polizia locale di Arce Giampiero Marzilli. «È una giornata importate per il nostro paese - ha detto - che tra qualche giorno potrà beneficiare di un'ulteriore forza di polizia sul territorio con la quale instaureremo da subito un rapporto di proficua collaborazione che ci porterà a risultati sempre migliori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400