Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Vertenza Ilva ancora al palo
Si sollecita la verifica della vendita

L'incontro alla Pisana con il consigliere Abbruzzese e l'assessore Valente

0

Vertenza Ilva ancora al palo
Si sollecita la verifica della vendita

Patrica

Pronti a sollecitare il Ministero dello Sviluppo Economico per richiedere spiegazioni in merito allo “stallo” della vertenza dell’Ilva di Patrica.

Venerdì scorso alcuni lavoratori, insieme alle famiglie e ai sindacati, si erano riuniti in aassemblea davanti ai cancelli dello stabilimento. Riunione a cui erano state invitate le istituzioni. Al loro fianco erano scesi il consigliere regionale Mario Abbruzzese e il consigliere comunale Samuel Battaglini. Proprio quest’ultimi ieri, hanno partecipato a un incontro alla pisana tra le maestranze, i rappresentanti sindacali, il presidente dell’VIII Commissione, Mario Ciarla e l’assessore al Lavoro, Lucia Valente. Incontro promosso proprio dal vice presidente della Commissione Sviluppo Economico, Lavoro e Pmi, il quale ha sottolineato che «è stata condivisa la necessità di procedere a una richiesta di convocazione urgente presso il Mise. Pertanto, l’assessore si è impegnata a sollecitare il Ministero Sviluppo Economico a prendere in esame la proposta di acquisto del sito produttivo che giace da sei mesi sui tavoli dell’ente, sganciando di fatto lo stabilimento Ilva di Patrica dal gruppo nazionale. L’assessore Valente ha, inoltre, preso visione della documentazione che la delegazione ha portato sul tavolo dell’incontro - ha aggiunto Abbruzzese - e in questi giorni saranno avviati gli opportuni contatti tra l’assessorato, le maestranze e le rappresentanze sindacali, per definire di concerto le azioni da mettere in campo per riuscire a dirimere questa complicata vertenza». Anche il senatore Francesco Scalia è intervenuto in merito. «Ho di nuovo scritto al Ministro Guidi per verificare e agevolare la possibile acquisizione dell'impianto industriale. È noto da tempo, infatti, che esistono diversi gruppi interessati ad acquistare l’impianto Ilva di Patrica e dare, così, continuità alle attività industriali e prospettiva occupazionale ai 63 lavoratori e alle loro famiglie. Anche in occasione dell’approvazione dell'ultimo provvedimento su Ilva, il sesto negli ultimi 4 anni, ho avuto modo di sottolineare in Senato alla presenza del Ministro l’importanza di salvaguardare tutti i siti Ilva del territorio nazionale, compreso quello di Patrica, ricevendo autentiche rassicurazioni. Oggi è venuto il momento che si dia corso a quell’iniziativa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400