Con la riunione del gruppo di Forza Italia nel pomeriggio di ieri è iniziata la fase politica del varo della giunta. Non sarà facile trovare un assetto che mantenga tutti gli equilibri politici: tra vicesindaco, quote rosa (4 assessori donna su 9), eletti e tecnici esterni la "quadra"non sarà semplice da trovare. Le ipotesi possibili sono almeno tre, tutte sottoposte al "fuoco amico"però.

La giunta politica

È un'opzione che potrebbe viaggiare lungo l'asse del centrodestra, con una rappresentanza di Alternativa Popolare e di Fratelli d'Italia. Oltre che di Forza Italia. Due assessori sarebbero espressi dalla Lista Ottaviani, che con 5 consiglieri è la prima forza politica della maggioranza. I nomi potrebbero essere quelli degli uscenti Massimiliano Tagliaferri e Gianpiero Fabrizi. Ma mentre Tagliaferri è arrivato primo nella civica come preferenze, Fabrizi si è piazzato quarto. E ha davanti Alessandro Petricca e Valentina Sementilli.

Per quanto riguarda Forza Italia (4 consiglieri), esprimerà il presidente del consiglio comunale: Adriano Piacentini, primo degli eletti del centrodestra. E dunque un solo assessore. Quasi sicuramente un esterno: Alessandra Mandarelli oppure Ombretta Ceccarelli i nomi che circolano maggiormente. Due gli assessori che chiederà il Polo Civico (4 consiglieri): in pole position il coordinatore della civica Gianfranco Pizzutelli e l'uscente Fabio Tagliaferri. Un assessore per la Lista per Frosinone (2 consiglieri): la prima degli eletti è Isabella Diamanti. Poi, considerando che il sindaco Ottaviani non intende rinunciare a Riccardo Mastrangeli al bilancio, restano 2 posti in giunta. Se l'orientamento dovesse essere quello di guardare ai partiti, allora 1 assessore ad Alternativa Popolare e 1 a Fratelli d'Italia. Con lo stesso schema: o l'eletto (rispettivamente Francesco Trina e Marco Ferrara) o il primo dei non eletti (Pasquale Cirillo e Giuseppe Vittigli). Il punto debole di questa opzione è che resterebbero fuori Cuori Italiani, Frosinone Capoluogo e Forza Frosinone. Complicato.

La giunta "numerica"

Il criterio di un assessore per lista ha già avuto il "pollice verso" dei gruppi maggiori. I posti in giunta sono 9, come i gruppi che hanno eletto consiglieri. Per Cuori Italiani l'eletto è Carlo Gagliardi, per Frosinone Capoluogo Sara Bruni, per Forza Frosinone Enrico Cedrone. Nella sostanza la Lista Ottaviani e il Polo Civico dovrebbero accontentarsi di un solo assessore e Ottaviani dovrebbe rinunciare a Mastrangeli come tecnico. È l'ipotesi più complicata.

La giunta del sindaco

Deciderebbe Nicola Ottaviani: quindi Riccardo Mastrangeli dentro, Alessandra Mandarelli come esponente di Forza Italia e Rossella Testa per Cuori Italiani, possibile "sacrificio" chiesto alla Lista Ottaviani e deleghe ai consiglieri di quelle forze che non sarebbero rappresentate in giunta.

Il nodo Mastrangeli

Diversi gruppi della maggioranza non vogliono Riccardo Mastrangeli in giunta per il fatto che non si è presentato come consigliere comunale. Su questo punto ci sarà braccio di ferro con Nicola Ottaviani, che invece non vuole prescindere dal coordinatore della campagna elettorale.

Il vicesindaco

Si profila un duello tra Massimiliano Tagliaferri (Lista Ottaviani) e Fabio Tagliaferri (Polo Civico). Potrebbe anche passare il metodo che la lista che esprime il vicesindaco indica un solo assessore. Il punto del vicesindaco è uno dei più delicati, considerando anche nella consiliatura che si è appena conclusa il tema del vicesindaco ha creato enormi fibrillazioni nella maggioranza. Tra quelli che sono saliti sulle barricate Fabio Tagliaferri.