Come ogni anno, anche questa mattina l'Amministrazione comunale di Sora ha reso omaggio alle vittime del terremoto della Marsica che 101 anni fa, il 13 gennaio 1915, rase al suolo la città volsca. Insieme ai rappresentanti delle autorità militari e civili, il vicesindaco Andrea Petricca ha fatto le veci del primo cittadino, Ernesto Tersigni, ricordando i "tanti sorani che persero la vita in quelle tragiche circostanze. Tornare con la mente a quel terribile evento è doveroso, sia sotto il profilo morale che civile". Lo scorso anno la città di Sora organizzò le celebrazioni per il centenario dal sisma che sconvolse la Marsica e i paesi limitrofi. Nell'occasione è stato posto un cuscino di fiori sotto la targa del palazzo municipale di corso Volsci.