Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Auto distrutte dai ratti, degrado in centro. Cittadini sulle barricate
0

Allarme topi in pieno centro. Invase strade e abitazioni

Monte S. Giovanni Campano

Pantegane a spasso per il centro storico. È allarme tra i residenti, l’ultimo esemplare è stato rinvenuto morto in via Colle Fiorito. Dopo i tetti delle case abbandonate che crollano, è tornato l’incubo dei ratti in pieno centro. I roditori (quelli piuttosto grandi avvistati dai residenti) vengono forse attratti dalle buste di immondizia lasciate per la differenziata nei vicoli. Così, sprezzanti del pericolo, si infilano ovunque, in certi casi fermati per  fortuna dai gatti randagi, anche loro piuttosto numerosi tra le vie del centro. «Li abbiamo visti un po’ ovunque - raccontano i residenti - anche vicino alle nostre case, sicuramente in cerca di cibo. Un vero schifo e visto il periodo è anche strana questa invasione». Alcuni ratti sono grossi e camminano tranquillamente per i vicoli. Spesso si intrufolano nelle case disabitate e in rovina, è il loro nascondiglio preferito. Ma è tanta la paura anche perché non è raro ritrovarseli in casa, magari in cantina o in cortile; ora la situazione è diventata insostenibile. E non si può nemmeno dare la colpa al caldo, viste le temperature di certo non estive di questo periodo. Sfortunatamente, i tradizionali rimedi casalinghi e il veleno lasciato davanti alle porte o alle finestre mettono a rischio cani e gatti randagi. Quindi la maggior parte dei residenti evita trappole fai da te proprio per scongiurare spiacevoli inconvenienti. È chiaro che i topi risalgono dalle fogne e proliferano a centinaia sui tetti e nei giardini delle abitazioni. Si chiede a questo punto una derattizzazione  straordinaria e, nel frattempo, si raccomanda sempre di non conservare generi alimentari all’aperto in cantina, onde evitare la trasmissione di malattie anche gravi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400