Sta pensando alle dimissioni da consigliere comunale e per uno che è stato due volte sindaco di Frosinone non è un passaggio semplice. Ma Domenico Marzi, leader della lista civica che porta il suo nome (anche se da mesi è passato nel Pd), appare intenzionato ad andare avanti lungo la strada dello strappo. Il perché lo spiega lui stesso, rilevando: "Il punto è che il consiglio comunale è svuotato del suo ruolo: un processo iniziato tempo fa, ma che adesso ha raggiunto l’apice. Con gli esponenti della maggioranza che sembrano non accorgersi di tutto quello che è successo e sta succedendo".

(Servizio sull'edizione dell'11 gennaio)