Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Nicole Gentili, nessuna morte sospetta: l'infermiera stroncata da un malore
0

Nicole Gentili, nessuna morte sospetta: l'infermiera stroncata da un malore

Nessuna morte sospetta. Nicole Maria Teresa Gentili è purtroppo stata stroncata da un malore fatale. L’ufficialità è arrivata nelle scorse ore, mentre si attende il rientro dei familiari per conoscere i tempi necessari a completare tutte le pratiche incasellate in una burocrazia complessa, legata al doppio passaggio delle autorità inglesi ed italiane.

Inizialmente gli inquirenti londinesi avevano aperto un fascicolo per morte sospetta, stante l’età della vittima, tanto da interessare il coroner. Ma ora che tutti gli adempimenti sono conclusi, in attesa che i risultati dell’autopsia siano nella disponibilità della famiglia, la verità è emersa in tutta la sua crudeltà. La bellissima ragazza piena di vita e di speranze è purtroppo stata stroncata da un malessere che non le ha lasciato scampo. Secondo persone vicine alla famiglia la ragazza avrebbe accusato qualche sintomo già nei giorni precedenti al decesso. Malori forse scambiati per semplici sintomi influenzali. Nulla che poteva lasciar presagire il terribile epilogo.

Il risultato

Solo qualche settimana prima del decesso, Nicole aveva vinto una borsa di studio presso l’Alexandra Princess Hospital dove, subito dopo la laurea triennale in Scienze Infermieristiche ottenuta con il massimo dei voti a Tor Vergata, era volata per coronare il suo sogno: quello di aiutare i malati. Nell’attesa di completare i documenti necessari a trasferirsi a Londra, Nicole che nella vita si era guadagnata centimetro per centimetro ogni suo traguardo aveva anche iniziato uno stage in uno studio legale cassinate, abituata com’era a non stare mai ferma. Dopo la morte del suo amatissimo padre, noto avvocato del foro di Cassino stroncato da un male incurabile, Nicole nonostante l’immenso dolore non si era mai persa d’animo. Anzi. Si era rimboccata le maniche, buttandosi a capofitto negli studi prima - con risultati brillanti - e nel lavoro poi. Nonostante la sua giovanissima età.

La ricostruzione

A trovare all’inizio della settimana scorso il corpo della ventiquattrenne senza vita sarebbero state le sue coinquiline londinesi. Le ragazze non vedendola a colazione si sono insospettite, precipitandosi nella sua stanza da letto. Purtroppo a nulla sono serviti i soccorsi. Per Nicole era già troppo tardi. Forte l’attesa per il suo ritorno a casa, per darle una degna quanto dolorosa sepoltura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400