Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









"Gianmarco uno di noi": in curva cori da brivido per il 18enne morto in un incidente

Lo striscione dedicato a Gianmarco Ruspantini esposto durante la gara Sassuolo-Frosinone

0

"Gianmarco uno di noi": in curva cori da brivido per il 18enne morto in un incidente

Frosinone

Un lungo applauso, all’inizio del secondo tempo, ha accomunato le tifoserie del Frosinone e del Sassuolo nel ricordo di Gianmarco Ruspantini, il 18enne di Tecchiena di Alatri morto nella notte tra il 30 e il 31 dicembre scorsi in un incidente stradale. Gianmarco era un grande tifoso dei giallazzurri e faceva parte del gruppo “I leoni del Matusa”, insieme al quale era assiduo frequentatore del Comunale dove dava sfogo alla sua passione per i leoni. Commovente, da brividi, il momento in cui i tifosi del Frosinone, giunti in 300 allo stadio “Mapei” di Reggio Emilia, hanno dedicato un lunghissimo applauso allo sfortunato ragazzo di Tecchiena.

"Gianmarco uno di noi", hanno gridato mentre anche la curva dei tifosi del Sassuolo si è unita all'applauso. Nello stesso tempo i supporter giallazzurri hanno srotolato due striscioni sui quali hanno scritto “Lassù tra gli angeli sorridi” e “Ciao Gianmarco”.
Minuti di straordinaria commozione, che hanno raggiunto anche gli atleti che in quei frangenti stavano tornando in campo per disputare il secondo tempo. Una dimostrazione ulteriore di come i tifosi del Frosinone rappresentino in assoluto una delle tifoserie migliori e più sensibili d’Italia.

Una tifoseria che dall’inizio del campionato di Serie A– ma così è sempre stato anche in Be nelle categorie inferiori – sta seguendo con grande partecipazione e calore la squadra canarina. Così è stato anche ieri allo stadio Mapei di Reggio Emilia, dove il Sassuolo disputa le proprie gare casalinghe. Una struttura che può ben essere considerata un piccolo gioiello per una squadra medio piccola e che potrebbe essere presa ad esempio anche per il futuro stadio del Frosinone.

Tanto il Sassuolo quanto i giallazzurri, sia pure per aspetti diversi, costituiscono un vero miracolo nel panorama calcistico della Serie A e poter contare su uno stadio a misura delle proprie dimensioni societarie, economiche e comprensoriali costituisce un punto fermo sul quale fondare future e stabili fortune sportive. Il Sassuolo tale obiettivo lo ha già centrato con lo stadio “Mapei”. Il Frosinone ha la stessa, e forse irripetibile, chance di fare altrettanto con il nuovo stadio“Benito Stirpe” in costruzione nell’area del Casaleno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400