Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









I saldi partono col botto: commercianti soddisfatti

Via Aldo Moro

0

I saldi partono col botto: commercianti soddisfatti

Frosinone

Nonostante il giorno lavorativo e la pioggia battente che dallo scorso fine settimana sta bagnando il capoluogo, i saldi sono partiti con il botto. Dopo la Campania, la Basilicata, la Sicilia e la Valle d’Aosta, oggi gli sconti sono arrivati nel resto del Paese per la gioia di cittadini e attività commerciali. In mattinata, il traffico in via Aldo Moro era rallentato: tutti alla ricerca di un parcheggio vicino al negozio “preso di mira”. Abbigliamento, calzature, borse e accessori, senza dimenticare la telefonia e l’hi tech, i settori sui quali i frusinati hanno deciso di riversarsi. Alle 12, dopo appena tre ore dall’apertura, gli esercenti avevano già capito quello che sarebbe stato l’andamento delle vendite.

Palesemente soddisfatto il titolare di Dell’Olio: «Abbiamo cominciato bene - dice - Non possiamo lamentarci. Dopo Natale, che è stato comunque un periodo positivo, ora ci aspettiamo il boom. Certo, le promozioni per i clienti più affezionati sono iniziate già lo scorso 27 dicembre, ma adesso contiamo di raggiungere una clientela molto più vasta in cerca del capo di qualità. Perché è questo che la gente vuole: investire su merce che garantisca durata nel tempo».

Poco distante, in via Adige, stesso clima all’interno di Leone Calzature, con i commessi impegnati a soddisfare le esigenze degli acquirenti. «L’avvio è stato ottimo - riferiscono i proprietari - perché oltre agli habitué stiamo vedendo tanta altra gente, nonostante sia un martedì piovoso. Crediamo che domani (oggi per chi legge, ndr), che è un festivo, andrà ancora meglio». Uomini e donne di ogni fascia di età, ma meno famiglie rispetto al passato il dato che sta emergendo con forza negli ultimi anni: «Quando ci sono bambini piccoli che hanno necessità di continui cambi di taglie e misure - spiegano sempre da Leone - ci si orienta maggiormente verso gli outlet, dove la merce, anche se di poco, è scontata tutto l’anno. Il periodo non è facile e quando di mezzo ci sono due o tre figli la necessità di risparmiare diventa prioritaria».

Giubbotti sportivi e cappotti tra i capi più gettonati secondo Tommaso Zoffranieri de Il Quadrifoglio e Tommy Jeans: «Ora che finalmente è arrivato il freddo è tornata la voglia di coprirsi e quale occasione migliore se non quella di poter approfittare di sconti importanti fino al 40%. Visto l’esordio, nei prossimi giorni ci aspettiamo un incremento notevole delle vendite». Bene anche per De Cesare, che promuove il trend degli affari, anche se non manca di evidenziare un aspetto a suo parere affatto secondario: «Si potrebbe fare molto di più, gli incassi potrebbero essere più elevati se solo si facesse qualcosa per rendere più appetibile la città, anche a chi nonci vive. Le presenze su via Aldo Moro sono pochissime anche rispetto agli abitanti e ciò vuol dire che qualcosa non va».

La durata dei saldi varia da regione a regione. In moltissime città andranno avanti per due mesi, ovvero fino al 5 marzo, mentre nel Lazio termineranno il 15 febbraio. Confesercenti Frosinone prevede che ogni famiglia spenderà in media circa 350 euro. «Sotto le feste - dichiara il presidente Fiorino Tolassi - non si è andati oltre i 150 euro e le compere si sono concentrare soprattutto nel settore della gastronomia. Per tutto il resto, si è preferito attendere, considerato che a distanza di qualche giorno ci sarebbe stata l’opportunità di fare il vero affare». E conferma: «Andranno i grandi marchi, le griffe che, solo in questo periodo dell’anno, diventano accessibili. Pensiamo ad un cappotto dal costo di 300 euro che potrà essere portato a casa con 180-200 euro. Stessa cosa dicasi per le scarpe. Saranno in molti a fare una specie di investimento, preferendo la qualità alla quantità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400