Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Pronto soccorro sovraffollato I sindacati protestano
0

Pronto soccorso preso d'assalto, Magliocchetti: la Asl intervenga al più presto

Provincia

"E’ iniziato nel peggiore dei modi il nuovo anno presso il pronto soccorso dell’ospedale Spaziani di Frosinone. Alle 9.30, infatti, erano già 67 le persone in attesa di essere visitate".

La denuncia arriva dal consigliere provinciale e comunale di FI Danilo Magliocchetti, che ha monitorato la situazione in tutta la provincia. Aggiunge: "Al pronto Soccorso di Cassino erano 29 a Sora 18 e ad Alatri appena 5. Tutto certificato dal sito internet regionale che comunica in tempo reale gli accessi ai pronto soccorso del Lazio.

Alle 13.00 poi la situazione si è ulteriormente aggravata, con il reparto di emergenza e urgenza del capoluogo, ancora più intasato, con addirittura ben 76 persone in fila, forse il dato peggiore, di sempre, registrato nel locale pronto soccorso.
Nello stesso momento a Cassino erano 30, a Sora 32 e ad Alatri 17. Lo Spaziani alle 13 aveva, dunque, questa situazione da girone dantesco: 6 codici rosso, 28 giallo, 22 verde, 2 bianco e 18 in attesa di ricovero.

Una situazione veramente difficile da gestire per il personale medico ed infermieristico, che quotidianamente lavora con grande spirito di sacrificio e professionalità, nonostante le tante arcinote difficoltà esistenti.  Da notare, poi, che la somma degli utenti in attesa dei 3 ospedali di Cassino, Sora ed Alatri, è stata sempre, costantemente per tutta la mattinata, o uguale, o poco al di sopra, di un paio di unità, rispetto a Frosinone, che da solo ormai è l’unico presidio di tutta l’area nord della provincia.
Un territorio che investe una utenza potenziale di più di 300.000 persone. È una situazione ormai insostenibile.

Occorre un intervento immediato, per ridistribuire, in maniera proporzionale, gli accessi ai pronto soccorso di Frosinone e Alatri.
E’ inconcepibile, infatti, che il capoluogo debba gestire da solo 76 persone, mentre Alatri arriva a malapena a 20. Non c’è alcuna logica, né dal punto di vista della efficacia-efficienza e tempestività delle cure,  né dal punto di vista dell’efficientamento e razionalizzazione delle strutture sul territorio provinciale.

Il Commissario Straordinario della Asl di Frosinone, il dottor Macchitella, professionista di indiscutibile onestà intellettuale e competenza, ha il dovere di intervenire, per cercare di arginare questa situazione paradossale e riequilibrare le strutture sanitarie di tutta l’area nord. L’ospedale di Alatri costituisce, allo stato, ancora un punto di riferimento sanitario insostituibile. E’ bene che tutti se ne rendano conto. Se è accaduto questo oggi a Frosinone, con 76 pazienti in fila al pronto soccorso, una giornata comunque ancora feriale, con tante persone fuori provincia per vacanza e dai ritmi lavorativi ancora blandi, immaginiamo cosa potrà accadere nelle prossime settimane quando tutto ritornerà a pieno regime"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400