Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









0

Anziana aggredita e rapinata in casa da una banda di malviventi

Rapinata in casa da quattro stranieri: terrore in contrada Colle per una pensionata. Centro storico sotto choc. Era il tardo pomeriggio di domenica scorsa quando una donna di 75 anni è stata aggredita in casa da una banda di quattro persone, mentre lei era a letto con l’influenza. Probabilmente gli stessi che poco prima avevano preso di mira una casa in vicolo San Carlo, in pieno centro storico dove, in quei minuti, tra le piazze e i vicoli, si svolgeva la quinta rappresentazione del Presepe vivente. Bottino di quasi 5.000 euro tra contanti e gioielli e molta spavento per chi ha avuto a che fare con la banda di malviventi.

Il momento più drammatico, appunto, lo racconta la stessa anziana residente al Colle: «Ero a letto con l’influenza - dice G.M. - e da poco i miei figli erano andati a casa, a pochi metri da qui, quando ho notato due luci che si muovevano nel corridoio. Credendo fosse uno dei miei nipoti, l’ho chiamato per sapere cosa volesse e in quel momento sono entrate quattro persone di colore. Una di loro ha strappato il telefono dal muro. Mi hanno imposto il silenzio mentre rovistavano dappertutto». La testimonianza dell’anziana è spesso rotta dalle lacrime.

«Hanno cercato di aprire una porta sempre chiusa a chiave - ha proseguito la figlia della donna- ma non ci sono riusciti. Nel frattempo tiravano fuori tutti i cassetti dai mobili e hanno divelto le ante di una cristalliera e buttato a terra ogni cosa che capitava davanti, finché hanno trovato 800 euro della pensione di mamma e alcuni anelli e oggetti d’oro. Poi hanno sentito qualcuno di fuori e per non essere scoperti sono usciti da dove erano entrati dileguandosi nel buio». La banda era entrata in casa forzando una porta posteriore in metallo, aiutandosi con un piede di porco come è stato detto dai carabinieri di Atina prontamente intervenuti col maresciallo Rocco Del Vecchio e dopo aver effettuato i primi rilievi.

Per chiedere aiuto, l’anziana si è alzata a fatica dal letto e ha cominciato ad urlare per richiamare l’attenzione dei figli: «È stato necessario portarla al pronto soccorso -ha raccontato ancora la figlia della pensionata - dove, dopo le cure, è stata dimessa intorno alle due di notte». Un altro anziano si è imbattuto nella banda di malviventi che lo hanno minacciato con un piede di porco: quello che ricorda è che sono fuggiti a bordo di un’auto che aveva la marmitta bucata. Sarebbero gli stessi che hanno messo a segno un altro colpo, in casa di un’anziana coppia, in vicolo San Carlo, mentre i coniugi assistevano al presepe vivente. In questo caso il bottino è stato di 700 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400