Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Un brutto Frosinone perde 4-1 a Palermo: ora la zona-salvezza si allontana
0

Un brutto Frosinone perde 4-1 a Palermo: ora la zona-salvezza si allontana

Serie A

Seconda sconfitta consecutiva per il Frosinone. Come a Firenze e a Milano, anche a Palermo la squadra di Stellone incassa quattro goal: allo stadio "Barbera" termina infatti 4-1 per i rosanero. Fallisce dunque l'obiettivo di scavalcare i siciliani in classifica. Un duro colpo, data anche la vittoria del Bolgona a Genova oggi pomeriggio. È proprio il Genoa la squadra più vicina ora ai canarini, fermi a 14 punti e sempre più terzultimi.

Partenza da dimenticare per il Frosinone, con i padroni di casa che trovano il vantaggio con Goldaniga al 5'. Nemmeno il tempo di incassare il colpo, che arriva il raddoppio del Palermo con Vazquez, bravo a finalizzare un'azione in verticale battendo Leali al 17'. I canarini però non ci stanno e tornano in partita al 24': destro da fuori area di Dionisi, sulla goffa respinta di Sorrentino il più veloce ad arrivare sul pallone è Sammarco, che controlla e accorcia le distanze siglando il 2-1. In chiusura di prima frazione, qualche minuto di "suspence": Doveri espelle Blanchard, già ammonito pochi minuti prima, per un fallo commesso in realtà da Gori. Dopo essersi consultato con l'assistente, però, il direttore di gara si corregge e ammonisce il centrocampista frusinate.

Nella ripresa i rosanero dimostrano di non avere la pancia piena, mentre i ragazzi di Stellone faticano a costruire gioco e spesso si affidano a lunghi lanci dalle retrovie. Al 60' arriva il terzo goal del Palermo che chiude virtualmente il match: lo sigla Trajkovski, con un bellissimo destro a giro che si insacca all'incrocio. Il 3-1 tramortisce i giallazzurri, e a nulla servono gli inserimenti di Tonev e Castillo: i siciliani amministrano senza troppi patemi, mentre Soddimo e Dionisi (tra i più propositivi) nulla possono di fronte all'organizzata difesa avversaria. Nel finale arriva anche il poker, con Gilardino bravo a insaccare di testa da due passi dopo una respinta di Leali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400