Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Milionario e rapinatore: accusato di aver assaltato delle donne fuori dai supermarket
0

Milionario e rapinatore: accusato di aver assaltato delle donne fuori dai supermarket

Frosinone

Ha un conto in banca a tanti zeri, ma rapinava le donne all’uscita del supermercato. Una storia che ha quasi dell’incredibile quella di G.T., frusinate, ieri sotto processo per rapina davanti al tribunale di Frosinone. Sotto accusa la dipendenza dell’uomo dalla droga che lo avrebbe portato, pur di potersi accaparrare qualche dose di stupefacente, a prendere di mira ignare signore che facevano la spesa. All’uomo, difeso dall’avvocato Nicola Ottaviani, vengono contestati un paio di episodi risalenti all’ottobre del 2011, commessi a Frosinone e a Ceccano.

Stando alla ricostruzione operata dalla procura del capoluogo, l’uomo, da poco uscito da una comunità di recupero per tossicodipendenti, assaltava donne all’uscita dei negozi per impossessarsi di qualche euro con il quale si comprava la sostanza stupefacente. In particolare in un caso si sarebbe appropriato dei soldi delle massaie per comprarsi due dosi di crack, nell’altro, invece, avrebbe acquistato appena una dose, sempre della medesima sostanza. Nel corso del procedimento, però, la posizione dell’uomo si è aggravata oltremodo.

A suo carico sarebbero emersi sospetti anche per dei nuovi episodi analoghi, commessi sempre nel capoluogo e sempre a carico di donne sole. Il presidente del tribunale collegiale di Frosinone, il giudice Luigi Nocella, ha deciso quindi di rifissare il processo, invitando alcune delle parti offese, che ancora non avevano proceduto al riconoscimento dell’aggressore, di presentarsi negli uffici del pubblico ministero Vittorio Misiti, che coordina le indagini, per effettuare il riconoscimento. Resta il mistero sui motivi scatenanti le aggressioni. L’uomo, infatti, appartiene a una famiglia molto agiata che gestisce una fiorente attività commerciale. Insomma, i soldi non gli mancano. Evidentemente, l’irrefrenabile desiderio di acquistare della sostanza stupefacente lo ha condotto a cercare in ogni modo di entrare in possesso di denaro contante.

Così, stando a quanto gli viene contestato dalla procura di Frosinone, l’uomo ha scelto di puntare su alcune donne individuate nei pressi di esercizi commerciali del capoluogo e Ceccano. Obiettivi facili per procurarsi quel poco che gli serviva per comprare il crack. Ma l’uomo non ha fatto i conti con la reazione delle vittime che sono state in grado di riconoscerlo e determinare così l’apertura di un procedimento penale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400