Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il megastore riprende quota: il Comune al lavoro per chiudere l’iter
0

Il megastore riprende quota: il Comune al lavoro per chiudere l’iter

Sora

Passo avanti, forse decisivo, per il nuovo centro commerciale nell’area dell’ex Bassetti. Con una recente delibera di giunta è stata infatti dichiarata la “non delocalizzabilità” dell’intervento basato sul “Progetto di riconversione del complesso industriale dismesso (ex Bassetti) in centro commerciale e servizi”, proposto diversi anni fa, precisamente nel 1999, dalla società Siral, proprietaria dello stabilimento industriale che per decenni ha ospitato l’opificio della società del comparto tessile Bassetti poi chiuso, in seguito alla crisi, da ormai un ventennio. Sito che quindi adesso si intende riconvertire in un centro commerciale.

Il progetto è stato presentato alla fine del secolo scorso nell’ambito del Prusst, il programma di riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile del territorio ed ha avuto un iter molto travagliato, con diversi cambiamenti progettuali, tutti comunque ratificati dai vari consigli comunali che si sono succeduti in tutti questi anni. Il più importante di quali presentato nel 2010 prevede “una grande struttura di vendita (centro commerciale) in sostituzione delle tre medie strutture di vendita previste precedentemente, con conseguente interessamento di ulteriori superfici di terreno per complessivi 20964 metri quadrati”. Poi nel 2013 c’è stata la presentazione di un ulteriore progetto per un «modesto aumento della superficie interessata dall’intervento» rispetto a quanto approvato precedente, per una superficie complessiva di 22463 metri quadrati, approvato dal Comune in considerazione del fatto che «il nuovo progetto ingloba nuove particelle con destinazione a parcheggi rispetto a quella agricola prevista dal prg mentre rimane inalterato tutto il resto».

Ora, anche se la prudenza in questo tipo di opere così importanti e rilevanti dal punto di vista progettuale è sempre consigliabile, sembra davvero che ci si trovi a un passo dal via libera definitivo, visto che la conferenza dei servizi, a febbraio 2015, ha già esaminato l’ulteriore rimodulazione dell’intervento legato a rilievi formulati dall’area urbanistica della Regione, mentre l’Ardis ha richiesto al Comune di dichiarare la “non delocalizzabilità dell’intervento”. E il Comune, con la delibera n.316, ha già provveduto all’adempimento per accelerare la conclusione del lungo iter che porterà a realizzare un nuovo grande centro commerciale in viale San Domenico. Una speranza anche per economia e occupazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400