A1, E3, B5: orientarsi dentro il cimitero è da tempo impresa ardua. I viali, le porte e tutti gli altri collegamenti sono identificati da circa due anni con una lettera e un numero, rendendo difficile, soprattutto a chi vi entra per la prima volta, l’individuazione del punto esatto in cui è sepolto il proprio caro.
Eppure, la Commissione toponomastica del Comune di Frosinone ha intitolato tutte le strade portando a termine il lavoro a novembre 2014. Da allora, si attende un semplice passaggio in Giunta per dare attuazione alla delibera. Ma l’Esecutivo sembra aver dimenticato che il camposanto cittadino attende la denominazione dei suoi corsi.

(Servizio sull'edizione di domani 4 dicembre)