Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il ricatto a luci rosse Estorsione da 30.000 euro
0

Il ricatto a luci rosse
Estorsione da 30.000 euro

Frosinone

Una relazione clandestina che andava avanti da anni. A legarli prima è stata la passione, poi la paura. La paura di lei. Di essere scoperta. Che lettere, messaggi e foto compromettenti finissero sulla scrivania del marito. La paura di vedere la propria vita distrutta l’ha tenuta avvinghiata a lui. Così, per anni, ha pagato. Sotto forma di ricariche telefoniche, ricariche della PostePay e tanti contanti. Ma alla fine non ce l’ha fatta più. Il suo ex amante, più giovane di lei di qualche anno, era diventato sempre più ossessivo. Voleva soldi su soldi.

Lei alla fine ha chiamato i carabinieri che hanno organizzato la trappola. Venerdì, E.R., 48 anni di Frosinone, fisico da palestrato è stato colto in flagrante mentre intascava 400 euro. Per il frusinate sono scattate le manette ai polsi con l’accusa di estorsione continuata e aggravata. Negli ultimi 3-4 anni avrebbe incassato qualcosa come trentamila euro. Lei, titolare di un’attività commerciale, avrà ora il problema di giustificarsi a casa. L’incubo è finito quando i carabinieri hanno fatto scattare il blitz.

Qualche giorno prima la donna aveva deciso di vuotare il sacco. Ai militari dell’Arma aveva raccontato le richieste sempre più esose dell’amante. La disperazione l’ha portata a un bivio. Continuare a sopportare, ma soprattutto a pagare o denunciare, assumendosi il rischio di spiegare al marito quanto gli ha nascosto in tutti questi anni. Alla fine ha prevalso l’idea di liberarsi di una presenza troppo ingombrante e costosa. Anche perché alle spalle c’era una rottura dovuta alla scoperta, fatta dalla donna, che l’uomo avesse altre amanti, pare almeno due. Quando lei ha protestato, lui ha cominciato a minacciarla.

La donna si è recata dai carabinieri per la denuncia e concordare una strategia comune per far scattare la trappola. Trappola che, puntualmente, è scattata venerdì a Frosinone. Nel luogo dell’appuntamento oltre ai due ex amanti, a debita distanza c’erano anche militari dell’Arma in borghese. Hanno atteso l’incontro, il passaggio di denaro, quindi si sono avvicinati senza che l’uomo sospettasse niente. Quando ha capito di esser stato incastrato era ormai troppo tardi. I carabinieri gli hanno trovato i soldi che la donna gli aveva appena passato. E lo hanno arrestato. Difeso dall’avvocato Giampiero Velluci, già domani comparirà davanti a un giudice per l’udienza di convalida. Dovrà rispondere di estorsione continuata ed aggravata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400