Il Frosinone non riesce a centrare la quarta vittoria consecutiva in casa. Con il Genoa finisce 2-2 e i canarini scivolano al terz'ultimo posto in classifica. 

Nel primo tempo parte forte il Genoa che al 6' va in gol con Pavoletti. Il Frosinone reagisce e con i suoi due pilastri difensivi ribalta il risultato: prima Blanchard al 31', poi Diakitè al 38' portano il punteggio sul 2-1 facendo sognare la tifoseria. 

Nella ripresa il Genoa spinge sull'acceleratore e tenta il tutto per tutto, nonostante la pesante espulsione subita a metà tempo. Ma è proprio lì che il Frosinone non affonda, anzi tentenna, tira i remi in barca, in pratica si ferma e lascia l'iniziativa ai liguri. 

Il gol è nell'aria, preceduto da una traversa rossoblu al 71'. A siglare il 2-2, complice anche una non perfetta applicazione della fase difensiva giallazzurra, ci pensa il nuovo entrato Gakpè. 

Il Matusa ammutolisce. Il Frosinone tenta di ripetere l'impresa riuscita con Samp e Carpi, ma stavolta non va. 

Tardivi, diremmo come sempre, i cambi operati da Stellone, che addirittura manda in campo Longo in pieno recupero. 

Le luci al Matusa si spengono...almeno in attesa della prossima sfida.