Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Truffata dal mago per 60mila euro Veggente condannato ad un anno e mezzo

Foto d'archivio

0

Truffata dal mago per 60mila euro
Veggente condannato ad un anno e mezzo

Boville Ernica

Oltre a prevedere disgrazie familiari e lavorative e farsi lautamente pagare per porvi rimedio, avrebbe dovuto prevedere la propria disavventura giudiziaria. Un mago che opera a Perugia, ma napoletano di nascita, è stato condannato dal tribunale del capoluogo umbro a una pena di un anno e mezzo di reclusione per una truffa ai danni di una imprenditrice di Boville Ernica.

La storia inizia qualche anno fa quando le sorti dell’azienda di famiglia cominciano ad andare male. La crisi economica colpisce duramente e per F.V., 52 anni, iniziano anche dei problemi familiari legati alle cattive condizioni di salute di un congiunto. Così su consiglio di un conoscente decide di rivolgersi al soprannaturale, nelle vesti di un mago di Perugia. La donna intraprende così il viaggio fino allo studio dove riceve il veggente. Questi, con una tecnica collaudata, si fa un po’ raccontare la storia familiare e professionale della signora, un po’ inventa, ma soprattutto incassa. Incassa nel tempo titoli per un valore di 60mila euro. In cambio dispensa consigli, offre amuleti contro la malasorte e predice fortuna. Ma la fortuna non arriva. Anzi gli affari vanno sempre peggio finché la donna è costretta a chiudere l’azienda.

Da lì realizza di essere stata truffata dal mago e lo denuncia. Inizia così l’inchiesta che porta all’apertura di un processo a carico del campano. La donna chiede i danni. Al termine del processo il tribunale condanna il veggente per truffa aggravata alla pena di un anno e sei mesi oltre a una provvisionale di 60mila euro e i danni da quantificare in sede civile. In più la sospensione della pena è subordinata all’effettivo risarcimento del danno. Ora il mago dovrà concentrarsi a prevenire le sue sventure e soprattutto a trovare il denaro sufficiente per non finire dietro le sbarre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400