«Siamo pronti alla serrata di protesta», è quanto minacciano i commercianti del centro storico contrariati dall’introduzione, sembra in via definitiva, dei tanto temuti varchi elettronici. Quelli che, di qui a breve, determineranno chi potrà entrare con la propria auto nel cuore della città e chi viceversa non potrà farlo pena la multa di ottantacinque euro. «Un brutto colpo per il commercio», secondo quanto ci raccontano i titolari storici dei negozi del centro storico. Un malumore generale serpeggia tra una categoria di lavoratori che fatica a tirare in tasca la giornata e che invece le tasse deve pagarle puntualmente. Un argomento, quello della Ztl che ripropone il difficile tema dello spopolamento dei centro storici e delle ripercussioni economiche. Pronti a protestare, i commercianti in questi giorni stanno parlando tra loro e sembrano volersi organizzare per fermare questa nuova disposizione della giunta Bassetta.

(Ampio servizio nell'edizione in edicola il 27/10/2015)