È atteso per domani il pronunciamento del Tar sul ricorso presentato dal Movimento 5 Stelle sulla validità delle firme di sottoscrizione di numerose liste elettorali, 19 su un totale di 28, presentate alle elezioni comunali del maggio scorso. I grillini sostengono che non siano state raccolte secondo le procedure stabilite dalle legge e per questo chiedono l’annullamento dell’intero procedimento elettorale e della successiva proclamazione degli eletti. Ieri mattina si è svolta l’udienza davanti ai giudici del Tar di Latina (presidente Taglienti, relatore Soricelli). L’avvocato del M5S ha chiesto l’accoglimento del ricorso mentre i legali delle altre parti hanno puntato sulla sua inammissibilità e infondatezza. Dopo circa 25 minuti il collegio giudicante si è ritirato in camera di consiglio per deliberare. La sentenza è attesa nella giornata di domani.

(Ampio servizio sull'edizione del 23 ottobre)