Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Nuovo profughi in arrivo In Ciociaria saranno un'ottantina
0

Nuovi profughi in arrivo
In Ciociaria saranno un'ottantina

Frosinone

Il Lazio è tra le regioni d’Italia su cui pesa di più l’emergenza immigrazione. Lo ha dichiarato il presidente della giunta regionale Nicola Zingaretti sentito dalla commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattamento dei migranti nei centri di accoglienza, nei centri di accoglienza per richiedenti asilo e nei centri di identificazione ed espulsione.
Attualmente, come spiegato dallo stesso Zingaretti, il «Lazio è una delle regioni su cui impatta di più l’arrivo di migranti nel nostro Paese: secondo gli ultimi dati ufficiali forniti dalle prefetture e rilasciati dal ministero dell’Interno, il 2 settembre scorso il Lazio ospitava 8.368 migranti. Di cui 2.894 in strutture temporanee, 4.592 nella rete del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, 882 nel Cara di Castelnuovo di Porto».
Al tempo stesso Zingaretti ha ricordato che «è in corso un’ulteriore assegnazione di 879 migranti nel quadro del nuovo bando per l’accoglienza di altri 10mila stranieri sul territorio nazionale». Questa la suddivisione prevista: Roma ospiterà 639 profughi, Frosinone 79, Latina 87, Viterbo 50 e Rieti 25. «Per quanto riguarda la rete Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) - ha detto il governatore - nel Lazio al 16 settembre 2015 abbiamo 19 strutture di accoglienza nella provincia di Roma; per un totale di 13 Comuni coinvolti; 8 strutture nella provincia di Frosinone, su altrettanti Comuni; 6 nella provincia di Latina, di cui una nel capoluogo e le altre in altri 5 Comuni; 10 nella provincia di Rieti, di cui due nel capoluogo. A queste strutture vanno inoltre aggiunte le 113 della rete dei centri di accoglienza previsti dal piano del ministero dell’Interno. Come si vede, si tratta di un impegno consistente, che interessa moltissimi Comuni e che coinvolge attivamente le prefetture del Lazio, che svolgono un ruolo fondamentale e preziosissimo».
Del caso dell’arrivo di altri profughi anche in Ciociaria, a seguito dell’emergenza umanitaria di questa estate, si era discusso, recentemente, anche in prefettura a Frosinone dopo la richiesta di disponibilità giunta a piazza della Libertà. E in quella occasione il prefetto Emilia Zarrilli aveva rivolto un appello ai sindaci, soprattutto a quelli dei comuni più grandi, «per trovare le strutture per l’eventuale accoglienza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400