Il consiglio provinciale ha approvato in via definitiva il bilancio di previsione per il 2015, dopo la prima adozione di due settimane fa e il via libera dell'assemblea dei sindaci. Il documento è passato con 12 voti favorevoli e 1 astenuto, il consigliere Gianni Bernardini (Psi). Ma è evidente che anche questa astensione rappresenta un segnale di apertura. Il presidente Antonio Pompeo ha detto: «Adesso possiamo cominciare ad intervenire con le risorse che abbiamo a disposizione. Più di un milione e trecentomila euro lo abbiamo destinato solo per la viabilità. Sappiamo che non bastano, come dimostrato dagli eventi del maltempo di questi giorni. Ma è comunque un punto fermo da cui partire, auspicando la collaborazione e la sinergia con la Regione Lazio e con lo Stato. Non solo, ma anche il coinvolgimento di altri enti che si occupano di tutela del territorio come i Consorzi di Bonifica. Non abbiamo perso di vista l'edilizia scolastica e neppure il sociale, attraverso il servizio di assistenza e trasporto nelle scuole». Ha aggiunto Pompeo: «Saluto il ritorno tra i banchi del consigliere Alessandro D’Ambrosio». Il Consiglio provinciale ha approvato inoltre il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio relativi a gestioni precedenti e l’alienazione di un relitto stradale a privati che ne hanno fatto richiesta in territorio di Cassino. Infine, il consigliere Gianni Bernardini ha ritirato tutte le mozioni e le interrogazioni presenti all’ordine del giorno.