Telefona dolorante al 112 dicendo di essere stata lanciata fuori da un'auto in corsa. Una volta sul posto i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sora l'hanno trovata a terra, in stato di alterazione psicofisica. Mentre arrivavano i soccorsi del 118 si è presentato davanti ai militari un uomo, trentacinquenne di Sora, anche lui in evidente stato di ebbrezza alcolica. I due si sono scagliati con forza e minacce contro i militari che stavano effettuando i controlli, provocando loro anche ferite. Una volta bloccati e immobilizzati, l'uomo e la donna, una trentatreenne di Roma, sono stati arrestati e condotti nelle rispettive abitazione in regime di arresti domiciliari.