Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Città sott'acqua, esplode la rabbia Chiesti interventi tempestivi
0

Città sott'acqua, esplode la rabbia
Chiesti interventi tempestivi

Ferentino

Il maltempo non ha risparmiato la città di Ferentino. Gli allagamenti hanno devastato il paese creando numerosi disagi ai cittadini. Una giornata da incubo quella di mercoledì. Strade completamente in tilt, abitazioni e scantinati raggiunti dall’acqua. Circolazione off limits. Intanto questa mattina gli studenti torneranno a scuola, dopo l’ordinanza di chiusura nella giornata di ieri a firma del sindaco Pompeo.

E proprio contro il primo cittadino e l’amministrazione comunale è stato puntato il dito di tanti abitanti delle zone più colpite dal maltempo. Tra queste Ponte Grande, Madonna degli Angeli, San Rocco Terravalle, Archi Casamari. Ma tante altre le località dove si sono registrati danni e disagi. Proprio qualche giorno fa avevamo riportato “il grido d’allarme” e le preoccupazioni dei residenti di Madonna degli Angeli che avevano elencato alcune criticità della zona: tombini chiusi, griglie ricoperte da erbacce e da rifiuti. Dopo quanto accaduto la richiesta d’aiuto è ancora più forte. Non è andata meglio a Ponte Grande. Anzi, la storia è sempre la stessa: tante piscine in bella vista. La polemica è esplosa sui social network. Sulla vicenda sono intervenuti anche Pietro Stabile, segretario di Forza Italia, e Vincenzo Pomi, attivista del movimento “Cambiare”, ricordando la situazione che da anni si ripropone a Ponte Grande e la necessità di trovare soluzioni adeguate.

Sotto la lente il cantiere fermo nella zona. Proprio a causa dei continui allagamenti l’amministrazione comunale aveva avviato lavori per la messa in sicurezza. Interventi però bloccati da tempo e che avevano fatto esplodere tante polemiche. L’altro giorno un nuovo incubo. I cittadini sono stanchi, attendono risposte, vogliono i fatti. I lavori ripartiranno a breve, la gara è stata aggiudicata. È stato necessario fare una variante al progetto. Così aveva detto il vice sindaco Vittori e ora lo ha ribadito il primo cittadino.

L’amministrazione anni fa aveva programmato una serie di lavori per bonificare il fosso per lo scolo delle acque meteoriche nel tratto vicino a via Casilina Nord, lungo il quartiere Ponte Grande. L’opera prevede tra i diversi interventi, l’ampliamento del fosso, la canalizzazione ed il raccordo per convogliare le acque piovane in modo più efficace, la realizzazione di pozzetti grigliati e sfiatatoi, la rimozione del materiale accumulato. Anche i percorsi pedonali della zona saranno messi in sicurezza con marciapiedi provvisti di cunette e il riposizionamento dell’illuminazione pubblica. E altri interventi sono previsti con la variante. Ma i cittadini non si accontentano delle parole, delle promesse, vogliono i fatti... concreti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400