Una posa che ha scatenato subito le reazioni polemiche di tante donne, alcune delle quali affette dal tumore al seno. Così, in men che non si dica, la locandina della Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori), che quest'anno ha scelto come testimonial la bella e sensuale Anna Tatangelo, è finita al centro della bufera. Tanto che la cantante sorana, dopo essersi difesa su Facebook, lo ha fatto anche ai microfoni de "Le Iene", nella puntata andata in onda ieri sera. Spiegando che la sua intenzione era quella di contribuire a diffondere l'importanza della prevenzione, senza voler urtare la sensibilità di alcuno.

(Servizio nell'edizione del 14 ottobre)