Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Maurizio Stirpe

Il presidente di Unindustria Maurizio Stirpe

0

Ciociaria in Campania
Arriva il no di Stirpe

Frosinone

L'ipotesi che la provincia di Frosinone possa essere accorpata alla Campania nel disegno di legge di riordino delle Regioni presentato da Morassut e Ranucci non piace per niente al presidente di Unindustria Maurizio Stirpe. Il quale boccia il progetto definendolo "irricevibile". E spiega: «Il sistema delle imprese del Lazio guarda a Roma. Dobbiamo prendere esempio da realtà già consolidate. Basta pensare a Londra, Parigi e Berlino».

«Una proposta irricevibile per il mondo delle imprese». Il presidente di Unindustria Maurizio Stirpe boccia senza appello l'ipotesi di riordino delle Regioni contenuta nel disegno di legge presentato da Roberto Morassut e Raffaele Ranucci. Quella che prevede che la provincia di Frosinone, come del resto quella di Latina, andrebbe a finire in Campania, nella circoscrizione Tirrenica. Maurizio Stirpe dice: «Una proposta che va contro il buon senso, la storia e l'economia. Una proposta sulla quale mi sono espresso negativamente già in passato, ma ora il giudizio è perfino peggiorato. Le aziende del Lazio guardano naturalmente a Roma, affinché si superi il concetto di Città metropolitana a vantaggio della costituzione di una Città-Regione in grado di integrare e riequilibrare per davvero i cinque territori». Poi Stirpe aggiunge: «Soltanto seguendo questa strada si può ottenere una vera crescita, robusta e duratura, del nostro tessuto produttivo e sociale sia di Roma che del Lazio». Una presa di posizione netta, quella del numero uno di Unindustria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400