Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Ancora troppi randagi Il Comune spera nel cuore
0

Strage di cani, allarme avvelenamento
Quattro esemplari uccisi

Sant'Apollinare

Strage di cani a Sant’Apollinare, scatta l’allarme degli animalisti. Quattro gli animali deceduti nel cortile di una casa privata. Due quelli che restano in gravissime condizioni, sotto stretta osservazione. Quando ieri mattina la giovane donna è scesa in giardino ha notato che i suoi amici a quattro zampe tremavano e avevano la schiuma alla bocca. Immediato il sospetto che si trattasse di avvelenamento. In realtà tre degli esemplari vittime del sospetto avvelenamento sono di proprietà della giovane donna che ha immediatamente allertato i carabinieri. Gli altri risulterebbero in affidamento dal Comune, già pronti per la destinazione ai loro nuovi padroni, prevista tra pochissimi giorni. Sono stati i militari ad attivare l’iter che ha consentito l’arrivo sul posto degli ispettori Asl. «Siamo inorriditi. Non è possibile che accadano cose come questa. Occorre che i colpevoli siano assicurati alla giustizia, una volta accertata la natura del decesso - ha commentato Francesco Altieri, presidente dell’Anpana - Non riteniamo possibile che qualcuno si sia scagliato con tanta ferocia contro animali indifesi».La questione resta aperta.

I carabinieri dovranno stabilire se i sospetti della proprietaria sono corretti: potrebbe trattarsi dell’uso di un veleno per lumache. Indagini a tutto campo per stabilire la natura del caso e rintracciare gli autori. L’intera comunità è rimasta sbigottita di fronte alla scena da documentario che si è registrata ieri mattina. I poveri animali in condizioni gravissime, la padrona addolorata. Molte le persone con le lacrime agli occhi per lo sdegno e il dolore per un gesto di così tanta efferatezza. Che sia capitato per una casualità o che sia stato fatto di proposito, quanto accaduto dovrà essere chiarito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400