Vicoli troppo stretti e sosta selvaggia: i cittadini dei quartieri alti protestano e invocano nuove regole per la viabilità. A rischio il passaggio dei soccorsi. Vietato sentirsi male in via Aonio Paleario, ambulanza e vigili del fuoco bloccati nel caos della sosta selvaggia. E' già accaduto che gli operatori del 118, con tanto di barella in mano, siano stati costretti a raggiungere a piedi il malato e a trasportarlo fino alla strada principale magari percorrendo il tratto in salita. Scene simili indignano i residenti stanchi di subire certe cattive abitudini.

«E' necessario dare un ordine alle aree di parcheggio - tornano a protestare - La sosta selvaggia tra la Civerta, via Aonio Paleario, via Lucio Alfio e San Leucio è un problema che va affrontato. Non possiamo continuare a far finta di niente accontentando qualche maleducato». Numerose le lettere già inviate agli amministratori comunali. Proprio il comitato "Veroli alta" aveva incontrato il consigliere comunale David Troccoli, delegato al centro storico, che si era impegnato a portare avanti un progetto per la realizzazione di un'area parcheggio in grado di risolvere il problema viabilità della zona alta. Ma nel,la è stato fatto. Resiste invece la pessima abitudine a lasciare l'auto dove capita.