Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









anziano aggredito

Foto d'archivio

0

Anziano massacrato di botte per la pensione: lasciato a terra in un lago di sangue

Anagni

Massacrato di botte e derubato della pensione: anziano ricoverato in ospedale dopo il violento pestaggio. Il grave episodio si è verificato nella tarda mattinata di ieri, quando G.T., settantaquattrenne anagnino domiciliato al chilometro 64 della via Casilina, è stato oggetto della furia insensata di alcuni balordi che lo hanno aggredito.


I fatti

L’uomo, che aveva riscosso la modesta pensione, stava per chiudere il cancello di casa quando, improvvisamente, è stato raggiunto da alcuni uomini che hanno iniziato a picchiarlo per farsi consegnare il denaro che aveva appena preso. Nonostante l’immediata disponibilità ad aderire alle loro richieste, i malviventi hanno continuato a picchiarlo selvaggiamente. Dopo averlo
derubato si sono allontanati, lasciandolo a terra sanguinante. In qualche modo l’uomo è riuscito a riprendersi, ha acceso il telefonino e ha chiesto aiuto. Sul posto sono arrivati, poco dopo, i familiari, i carabinieri di Anagni e l’ambulanza di Ares 118.
Si è così deciso per il trasferimento in ospedale, e mezz’ora dopo il poveretto è stato ricoverato con contusioni, ferite e sospette fratture. L’uomo, già reduce dall’esplosione di gas che qualche anno fa aveva reso inagibile la casetta di via Finocchieto, non si capacita di tanta assurda violenza. Un episodio allucinante, inaudito, che ha creato immediatamente allarme nella zona di Osteria della Fontana e nel resto della città. Ovviamente sconcertati i familiari dell’uomo che si sono precipitati all’ospedale di Frosinone dove l’anziano è stato visitato e medicato. Ora si confida nelle indagini, sperando che i responsabili vengano assicurati quanto prima alla giustizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400