Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Incastrato dalla canna del fucile Risolto il giallo Bondatti

I carabinieri perlustrano la zona dove è stato ritrovato Bondatti

0

Incastrato dalla canna del fucile
Risolto il giallo Bondatti

Ferentino

Una canna di fucile mancante. Durante una delle tante perquisizioni seguite alla morte del pensionato di Ferentino Luciano Bondatti è emerso un particolare che ha messo i carabinieri sulla giusta strada. In casa del fermato, Angelo Dell’Omo, da una delle tre armi regolarmente denunciate mancava appunto una canna. Quando ancora non si sapeva che a uccidere il pensionato era stata una trappola artigianale per cinghiali, i carabinieri hanno cominciato a stringere il cerchio. Dell’Omo è stato interrogato per due notti intere. E alla fine ha confessato, facendo ritrovare i congegni killer. L’uomo, tuttavia, continua a ripetere che si è trattato di un incidente. In mattinata avrà modo di spiegarlo al giudice nell’interrogatorio. Nel pomeriggio ci sarà invece l’esame autoptico.

(Ampio servizio nell'edizione in edicola il 14/09/2015)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400