Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Lo scontro per l'università finisce al Tar
0

Lo scontro per l'università finisce al Tar

Frosinone

Il contributo annullato per l’Università di Cassino finisce davanti al Tar. È fissata per giovedì l’udienza cautelare che vede l’università degli studi di Cassino e del Lazio meridionale contro il Comune di Frosinone per l’annullamento della delibera di giunta comunale, con la quale, in autotutela, l’ente di piazza VI dicembre aveva annullato l’impegno per il contributo annuale destinato al funzionamento del polo universitario decentrato del capoluogo.

Peraltro, tra le parti sono in corso delle trattative finalizzate a trovare un punto d’incontro. Lo stesso rettore Giovanni Betta ha fatto intendere che non è interesse di nessuno proseguire lo scontro giudiziario e che si sta lavorando a riscrivere l’accordo in modo da soddisfare entrambi. L’università contesta una delibera di aprile con la quale il Comune annullava in autotutela una delibera di giunta del 2003. In forza di questa l’amministrazione assumeva l’impegno di erogare, all’ateneo, 413.165,52 euro per l’annualità 2003 e, per quelle successive, di 100.000 euro.

Il Comune aveva smesso di versare il contributo dal 2009 al 2012 inducendo l’università a ottenere dal tribunale di Frosinone un decreto ingiuntivo da 400.000 euro oltre a interessi e spese legali. Il Comune, dal canto suo, aveva avuto l’accoglimento, sempre dal tribunale, dell’opposizione. Dopo quell’atto, la giunta aveva annullato la precedente convenzione. Ciò sul presupposto della «nullità/illegittimità della stessa» a partire dal fatto che a votarla non era stato il consiglio comunale, ritenuto l’organo competente, ma la giunta.

Il Comune evidenziava anche che la convenzione prevede «una notevole affluenza di studenti nel costituendo polo decentrato di Frosinone, ma le iscrizioni effettive sono risultate scarse con la conseguenza che il previsto contributo annuale di 1000.000 euro appare assolutamente sproporzionato rispetto alla situazione di fatto determinatasi che legittima conseguentemente la risoluzione della convenzione per eccessiva onerosità sopravvenuta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400