Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Professore disabile trasferito: "Nuova umiliazione"
0

Professore disabile trasferito: "Nuova umiliazione"

Cassinate

Una cattedra a 25 chilometri di distanza per il professore disabile del cassinate. Da titolare di cattedra ad essere “relegato” in assegnazione provvisoria di potenziamento (ovvero a disposizione se c’è bisogno). Questa la situazione del professore quarantenne disabile dopo l’inizio in salita nel proprio istituto superiore dove era titolare di cattedra.

Il professore circa un mese fa aveva presentato un esposto denuncia alla Procura della Repubblica di Cassino - assistito dagli avvocati Sandro Salera, Antonio Iafrate e Paolo Marandola - accusando il dirigente scolastico di essere pesantemente discriminato a causa della sua disabilità. Una disabilità a livello motorio che non ostacolerebbe le proprie qualità didattiche e di insegnamento. Ma per il docente quell’ambiente scolastico era diventato invivibile tanto che, per tutelare la propria salute, era arrivato e chiedere il trasferimento. Un modo soprattutto per accendere i riflettori sulla propria vicenda e le discriminazioni ricevute. Ma così non è stato.

Dall’ufficio scolastico regionale è arrivato il decreto di assegnazione provvisoria in una scuola distante 25 chilometri dalla sua residenza. «Siamo rimasti sgomenti - ha commentato la madre - È una scelta non giusta. Si tratta di una nuova umiliazione alla quale è stata sottoposto nostro figlio». Una situazione non semplice visto che il docente non ha la patente (a causa della sua disabilità) e sarà costretto ad essere accompagnato dal padre settantenne. «Ora sarà costretto a fare avanti e dietro con tutti i rischi che ne conseguono - ha aggiunto la madre - Nella totale indifferenza dimostrata su caso è stata dimostrata pochissima attenzione da parte degli superiori competenti. Si sono disumanizzati».

Un cambio d’istituto mal digerito anche dagli studenti molto legati al professore che hanno dimostrato tutta la loro solidarietà affermando che faranno sciopero per andare a trovarlo, anche se lontano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400