Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Città blindata per il funerale di una donna rom: polizia in massima allerta

Un momento del funerale nella basilica di San Domenico

0

Città blindata per il funerale di una donna rom: polizia in massima allerta

Sora

Oltre quaranta gli agenti che ieri pomeriggio hanno scortato il funerale di una donna di etnia rom, deceduta a soli 53 anni. Il funerale, che ha avuto luogo nella basilica di San Domenico, a Sora, si è svolto con un rito blindato: in città sono arrivate tante famiglie della comunità rom di cui faceva parte la donna. Numerose pattuglie delle forze dell’ordine hanno seguito e scortato i vari momenti della giornata che, inizialmente, aveva destato qualche preoccupazione per l’ordine pubblico ma che, invece, si è
svolta tranquillamente. 

La famiglia aveva il desiderio di salutare l’amata parente nello stile classico dei rom con la sfilata dei cavalli. Ma non avendo ricevuto il permesso di effettuarlo, soltanto alcuni passaggi della tradizione osservata dalla comunità sono stati consentiti. La ditta di onoranze funebri che si è occupata delle esequie, S. Restituta, ha rispettato in pieno le volontà della famiglia, seguendo a passo d’uomo da via Salceto, luogo di partenza della salma, fino ad arrivare all’Abbazia di San Domenico Abate, il rituale che ha accompagnato il passaggio del carro funebre con il lancio dei fiori. Ad accogliere il feretro della donna, nella circolare piazza antistante la chiesa, le note eseguite dalla banda di Isola del Liri che hanno salutato la salma anche dopo
la santa messa celebrata da Don Felice. Traffico rallentato per alcuni minuti in via Barca San Domenico e lungo viale
San Domenico. Il corpo della polizia locale, agli ordini del comandante Dei Cicchi, ha regolarizzato la situazione e portato
tutto, nel più breve tempo possibile, alla normalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400