Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Amanti scrocconi finiscono nei guai: prima incontri a tutto sesso in hotel poi la fuga

Foto d'archivio

0

Amanti scrocconi finiscono nei guai: prima incontri a tutto sesso in hotel poi la fuga

Frosinone

Una settimana galeotta a luci rosse, a base di ostriche e champagne costata cara a due amanti “scrocconi” di Frosinone.
Lui, P. V. 45 anni, lei L. D. G, 35. Una “fuga” estiva clandestina costata carissima ai due in termini economici, soprattutto
per l’uomo, ma anche affettivi. Entrambi, all’epoca dei fatti, cinque anni fa, sposati, hanno dovuto affrontare la separazione
e il loro stesso rapporto è terminato nelle aule di tribunale. Lui è stato condannato a un anno di reclusione con l’accusa di
insolvenza fraudolenta. Dovrà pagare anche le spese legali e il conto all’albergo. Lei se la caverà con una multa di trecento euro, in quanto secondo il giudice doveva chiedersi se il suo partner aveva disponibilità di soldi per quanto anche lei ha goduto. 

Il processo si è svolto al tribunale di Latina. I fatti si sono svolti a San Felice Circeo, nell’estate del 2011. I due amanti frusinati
erano in vacanza con i rispettivi coniugi, ma si incontravano clandestinamente in uno degli alberghi più rinomati del Circeo,
Punta Rossa. Si incontravano in una lussuosa suite e sembrerebbe che scorressero fiumi di champagne e ostriche a go go. Al momento di chiedere il conto, passione e amore clandestino sono andati a farsi benedire. Davanti alla somma di circa diecimila euro i due hanno fatto perdere le tracce, fin quando il cliente insolvente non è stato rintracciato. Così è stata scoperta anche la relazione tra i due amanti, tant’è: venuto fuori il tradimento sono scaturite anche le separazioni.

Il quarantacinquenne, in quanto è stato lui a prenotare la suite, quindi con l’obbligo di garantire i pagamenti, è stato, dunque,
condannato a un anno di reclusione, oltre alle spese di giudizio e al denaro che spetta al titolare dell’albergo per la “vacanza” gratuita. È andata decisamente meglio alla donna. Infatti, se l’è cavata con una sanzione amministrativa di poche centinaia di euro, trecento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400