Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









In fila per esami fantasma: il calvario di due pazienti

La Asl di Frosinone

0

In fila per esami fantasma: il calvario di due pazienti

Ceprano

Scarsa informazione agli utenti, mancati avvisi degli appuntamenti saltati e conseguenti disagi. Protagonisti loro malgrado dei disservizi sanitari sono due pazienti cepranesi. La prima “vittima” è una donna che si è recata al Cup per pagare il ticket e fare un esame, ma ha scoperto che quella tipologia di test non era possibile effettuarla presso l'ex presidio Ferrari e che doveva recarsi all'ospedale del capoluogo. Il giorno seguente è andata a Frosinone, ma era giovedì e l'esame non si poteva fare; andava infatti effettuato nei giorni precedenti perché richiedeva un controllo a distanza di tre giorni. E così dopo due viaggi la donna è stata costretta a ritornare a Frosinone con un notevole stress, ore perse, file inutili e dispendio di denaro.

Un caso come altri in cui è mancato un elemento semplice e a costo zero: l'informazione e il supporto al cittadino. Non proprio una novità per la Asl ciociara. È di qualche settimana fa, infatti, un’altra segnalazione da parte di un cittadino che si è recato all’ospedale frusinate per effettuare la mappatura dei nei e che, dopo aver pagato regolarmente il ticket, ha scoperto che quel giorno non poteva usufruire dell'esame anche se nessuno aveva disdetto il suo appuntamento. Il tutto dopo aver fatto una lunga fila.

E così dopo un’attesa di circa un anno per fruire della prestazione, dopo aver perso un giorno di lavoro e dopo aver pagato il ticket, l'uomo non ha potuto effettuare l'esame. A quel punto l’Asl che ha fatto? Gli ha proposto un nuovo appuntamento per rimediare al disservizio capitato. Ma a distanza di mesi. Così, sentendosi beffato, il paziente ha rifiutato e ha preteso la restituzione del ticket. Un altro calvario: corse da un piano all'altro dell’edificio, dal Cup al reparto, rimbalzato da uno sportello all’altro per avere indietro i suoi soldi. Alla fine ce l’ha fatta. Ma che fatica per un esame mai effettuato!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400