Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il ciociaro Emanuele Di Sotto nell'olimpo della scienza

L’ingegnere aquinate Emanuele Di Sotto (il secondo da sinistra) durante la consegna del riconoscimento

0

Il ciociaro Emanuele Di Sotto nell'olimpo della scienza

Aquino

Da Aquino all’olimpo degli scienziati aerospaziali per migliorare il mondo. È la storia dell’ingegnere aquinate, Emanuele Di Sotto, che nei giorni scorsi è stato nominato membro dell’International Academy of Astronautics (IAA). Uno dei più alti rinascimenti per chi studia lo sviluppo delle attività dello spazio.

Dal 1960, il premio dell’IAA è stato assegnato ogni anno ai più importanti scienziati del mondo e ingegneri che lavorano per e nello sviluppo delle attività spaziali, come Yuri Gagarin, Von Braun o il professor Broglio. Di Sotto è entrato a far parte di una ristretta cerchia di cerchia scienziati che con il loro contributo hanno favorito lo sviluppo dell’astronautica a scopi pacifici: 1213 studiosi provenienti da 75 Paesi di tutto il monti suddivisi in membri a pieno titolo (Full Members) e membri corrispondenti (Corresponding Members), la categoria di Di Sotto, ripartiti in quattro sezioni. Ogni membro dell’accademia, proveniente da tutto il mondo, viene nominato per il proprio contributo particolarmente rilevante per le attività spaziali nei loro paesi.

Allo stesso tempo, ogni membro dell’accademia assume l’impegno di lavorare con il resto dei membri della organizzazione in modo di contribuire al progresso della scienza aerospaziale attraverso l’applicazione di tecnologie astronautiche e della scienza per migliorare il mondo. Un riconoscimento importante per la carriera di Di Sotto, ingegnere del gruppo internazionale Gmv, che è stata accolta con entusiasmo da parte della comunità aquinate che attraverso i social hanno potuto congratularsi con il proprio compaesano.

Da anni, infatti, l’ingegnere è fuori dall’Italia per lavoro, ma le sue radici sono fortemente radicate nella terra di San Tommaso. «Ringrazio tutti per la stima che mi dimostrate - ha commentato Di Sotto - Da tanti anni ormai il mio lavoro mi porta in giro ed ho trascorso quasi la metà della mia vita fuori dall’Italia eppure, quando mi chiedono di dove sono, rispondo sempre la stessa cosa: So' d’Aquin!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400