Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Mamme unite contro le stragi del sabato sera: l'annuncio viaggia su Facebook
0

Mamme unite contro le stragi del sabato sera: l'annuncio viaggia su Facebook

Torrice

Oramai i tempi sono cambiati, è difficile trovare al giorno d’oggi adolescenti che trascorrono il fine settimana a casa con i genitori o che li seguono in pizzerie e locali, per poi tornare tutti insieme. Meglio uscire con gli amici. Basta un messaggino su Whatsapp o Facebook e ci si organizza, anche all’ultimo momento. Ma i genitori, seppur non vogliono costringere i figli a trascorrere controvoglia del tempo con loro, vedendoli con musi lunghi e bocche chiuse, sono in pensiero ogni qualvolta arrivano soprattutto il sabato e la domenica sera.

Il pensiero che possano salire su auto con amici appena maggiorenni che, magari senza rendersene conto, alzano un po’ troppo il gomito, oppure svegliarsi nel cuore della notte o attendere svegli la chiamata del proprio figlio che, finalmente, dopo varie sollecitazioni, che a volte diventano anche “minacce” di proibizione per le prossime uscite o la paghetta, non li rende tranquilli.

E così un gruppo di mamme di Torrice si sono unite contro “le stragi del sabato sera”. L’idea è quella di trovare persone, offrendo quindi anche un piccolo lavoro, a chi accompagna da casa a locali e feste i ragazzi e poi li riaccompagna, soprattutto nelle ore notturne. No perditempo. Cercasi persona seria.

Questo l’avviso che in questi giorni è stato pubblicato su Facebook, da una delle mamme, la signora Angela. «Siamo un gruppo di mamme e ci stiamo organizzando per trovare, ovviamente persone serie, che magari conosciamo e hanno bisogno di lavorare, per stare più tranquille e sapere che c’è un adulto, maturo e con la testa sulle spalle che accompagna e riaccompagna i nostri figli di sedici, diciassette anni, quindi non ancora maggiorenni e che magari hanno amici poco più grandi che organizzano feste di compleanno nei locali della provincia. Ovviamente deve essere una persona seria, accerteremo anche se abbia fatto la revisione alla macchina. Insomma il nostro intento è quello di evitare stragi del sabato sera. Troppo incidenti, purtroppo, accadono soprattutto nel fine settimana e vedono coinvolti i giovani». Un’idea che sta trovando il consenso di tante mamme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400