Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Tenta di abusare sessualmente della fidanzatina del figlio: uomo sotto inchiesta

Foto d'archivio

0

Tenta di abusare sessualmente della fidanzatina del figlio: uomo sotto inchiesta

Ceccano

Frequentava l’abitazione del fidanzato con assiduità, a Ceccano. Lì si sentiva come a casa propria. A 17 anni non pensava certo che oltre
a quelle del ragazzo potesse suscitare anche le attenzioni del padre di lui. E soprattutto di doversi difendere da questi. Così, la
giovane è stata costretta a denunciare l’uomo per tentata violenza sessuale. La procura della Repubblica di Frosinone ha
chiuso le indagini e ha fissato al 17 maggio 2017 l’udienza preliminare. In quella sede il gup deciderà se esistono elementi sufficienti per mandare sotto processo l’uomo, assistito dall’avvocato Rosario Grieco, e che respinge tutte le accuse.

I fatti risalgono allo scorso anno. 

La ragazzina si venne a trovare da sola in compagnia del genitore del fidanzato. Ma mentre attendeva quest’ultimo, stando alla
denuncia presentata, avrebbe subito delle pesanti avance. L’uomo, di 44 anni, avrebbe cercato di avere un rapporto sessuale
con lei con la forza. Avrebbe tentato di trascinarla al letto. Ma proprio in quei frangenti agitati in casa sarebbe rientrato il fidanzatino. Un arrivo provvidenziale che ha evitato il peggio. La ragazza, spaventata, appena tornata a casa ha raccontato tutto ai genitori. Che hanno deciso di presentare una dettagliata querela sull’accaduto. La ragazza ha spiegato che quella non era la prima volta. Già in altre occasioni avrebbe dovuto subire pesanti apprezzamenti da parte del padre del fidanzato. All’inizio ha lasciato correre, ma poi, dopo il tentativo di violenza, ha deciso di dire basta. Oramai stanca del clima che si stava creando.

Così oltre alla denuncia ha stabilito di tagliare i ponti con quella famiglia. Nel frattempo, le indagini sono andate avanti per verificare la veridicità del racconto. La minore è stata ascoltata con l’ausilio degli psicologi che hanno ritenuto la sua versione attendibile e congrua, anche nei dettagli. Nei confronti dell’uomo è stato allora adottato il provvedimento del divieto di avvicinamento alla ragazza. L’uomo è stato anche sentito dal magistrato che segue il caso. Il 44enne con forza ha respinto
ogni accusa, confidando di poter dimostrare la propria estraneità ai fatti, anche con una memoria che sarà presentata in
occasione dell’udienza preliminare. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400