Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









violenza sessuale pensionato assolto

Foto d'archivio

0

Bimba cade dall'altalena: furiosa lite con pugni e coltelli tra genitori. Brutto epilogo

Cassino

Una domenica come tante passata in famiglia. Ma qualcosa è andato storto. Una caduta dall’altalena, un pianto e un rimprovero dai toni troppo alterati alla piccola da parte del padre hanno innescato una lite tra i genitori. La madre avrebbe accusato il padre di essere stato troppo aggressivo iniziando a contestare i metodi educativi del coniuge. Giù la caduta della bimba sarebbe stata di particolare entità.

La madre ha subito redarguito il marito per aver avuto una reazione così forte nei confronti della figlia. Ma la domenica era destinata a finire male e dal diverbio è scaturita una violenta lite, durante la quale l’uomo ha colpito con un pugno la donna, che a sua volta ha reagito afferrando un coltello e sfogando la sua aggressività danneggiando l’arredamento della cucina.
Una scena da film, come ne “La guerra dei Roses” dove Michael Douglas inseguiva la moglie Kathleen Turner che dal piano superiore gli lanciava piatti e soprammobili. Ma questa volta non era una pellicola, piuttosto la dura realtà di una famiglia di Cassino e soprattutto una bruttissima esperienza non solo per la bimba vittima della caduta, ma per gli altri figli della coppia.
Una delle pattuglie della Polizia, allertate dal commissariato, si è diretta presso l’abitazione della famiglia, nell’immediata periferia della città martire e ha cercato di sedare gli animi dei due coniugi. 

Nonostante alcune lievi escoriazioni nessuno dei due protagonisti ha voluto far ricorso alle cure dei sanitari. La donna ha deciso di lasciare l’abitazione per evitare di far vivere episodi simili ai figli, tutti minori. Per l’uomo è scattata la denuncia
in stato di libertà per il reato di percosse. Un altro brutto episodio di violenza in famiglia, proprio nell’ambiente che dovrebbe essere il più sicuro per i più piccoli e che purtroppo sempre più spesso diventa teatro di maltrattamenti. A pagarne le spese sono quasi sempre i bambini che non capiscono gli atteggiamenti e le scelte dei più grandi, di quei genitori che da punti di riferimento diventano esempi da non seguire.

Quando mamma e papà non vanno più d’accordo i figli non capiscono il perché e spesso se ne assumono la responsabilità,
un senso di colpa che segna le loro giovani vite e il futuro anche nelle relazioni. Una domenica di inizio autunno iniziata nel migliore dei modi a giocare in giardino con i genitori e tra fratellini si è trasformato in un incubo e a fine serata per i bimbi la notte è stata lontana dal papà. Fondamentale l’intervento della pattuglia della Polizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400