Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Profughi in arrivo a Monte San Marino, Pavia lancia l'allarme

Foto d'archivio

0

Profughi in arrivo a Monte San Marino, Pavia lancia l'allarme

Alatri

Immigrati in arrivo a Monte San Marino, Enrico Pavia consigliere di minoranza di “Noi per Alatri” interviene e spiega le sue perplessità, visto che la zona è priva di servizi, pur manifestando vicinanza a queste persone in grave difficoltà.

«A Monte San Marino precisamente in località San Matteo si sta per insediare una colonia di migranti - afferma Pavia - Noi non abbiamo pregiudiziali di sorta verso coloro che fuggono dalla guerra o dalla miseria, ma riteniamo poco opportuno che queste persone vengano collocate in aree in cui non vi sono servizi adeguati per la loro accoglienza. Monte San Marino non è dotata di strutture ricettive, non ha punti di assistenza, non è in alcun modo preparata per una simile evenienza. Perciò lascia perplessi una simile iniziativa che se confermata creerebbe non poca preoccupazione nella popolazione. Non so se l’amministrazione sia stata informata, se ciò non fosse sarebbe grave perché le istituzioni locali dovrebbero poter interloquire in questi casi e potersi esprimere. Se invece fossero state informate sarebbe ancora più grave, perché si sarebbe dovuta interpellare la comunità interessata circa l’imminente arrivo di migranti e sentire le loro ragioni. Siamo pronti a promuovere una petizione al Prefetto. Se i residenti della popolosa frazione di Monte San Marino lo vorranno potranno rivolgersi all’amico Franco De Santis».

«Domenica - prosegue - ho partecipato ai locali festeggiamenti in onore della Madonna ed erano presenti il sindaco e esponenti della maggioranza. Forse la loro presenza era per scusarsi con la comunità locale visto il totale disinteresse che stanno dimostrando verso questa zona. E come loro l’amministrazione provinciale a guida Pd con Pompeo. Infatti nel recente bilancio provinciale è stato previsto uno stanziamento di 270mila euro per la sistemazione della strada provinciale Gaudo/Badia, mentre nulla è previsto per la provinciale di Monte San Marino. E questo dimostra come il Partito Democratico tenga a questa zona, da anni completamente dimenticata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400