Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Giunta comunale, la rotazione è servita

Il Consiglio comunale di Frosinone

0

Giunta comunale, la rotazione è servita

Frosinone

La quinta fase della rotazione in giunta è stata archiviata. Quattro donne protagoniste: due hanno ceduto il testimone (Katia Cameracanna e Rossella Testa), una è rientrata dopo cinque mesi (Ombretta Ceccarelli), un’altra ha fatto il suo ingresso per la prima volta nell’esecutivo. Si tratta della dottoressa Flora Ferazzoli, indicata in quota Scegli Frosinone, il gruppo formato da Marco Ferrara e Valeria Morgia.

La dottoressa Ferazzoli nel 2012 fu eletta consigliere comunale con la lista Città Nuove che faceva riferimento all’ex presidente della Regione Lazio Renata Polverini. Ottenne 152 voti di preferenza: si dimise da consigliere quando fu nominata primario. Alla Ferazzoli sono state attribuite le deleghe all’ambiente, ai trasporti e alla mobilità, le stesse amministrate dall’ex vicesindaco Francesco Trina, che nel frattempo ha aderito ad Area Popolare. Non attribuita invece la delega da vicesindaco.

Ombretta Ceccarelli (Forza Italia) torna a guidare l’assessorato alla pubblica istruzione. Per il resto, Katia Cameracanna ha comunque il sostegno del Polo Civico, il che vuol dire che tra cinque mesi, può tornare in giunta senza problemi.

Rossella Testa, invece, non ha più l’appoggio del Polo Civico. Quindi avrà bisogno del sostegno di altri gruppi. Carmine Tucci è già pronto e con lui potrebbe esserci pure Dino Grimaldi. Ma la frattura politica tra il Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli e Rossella Testa è nei fatti. L’attribuzione dell’assessorato a Scegli Frosinone ha creato forti malumori in quella parte di Impegno Civico che nei mesi scorsi ha votato il bilancio. Vale a dire ai consiglieri Riccardo Masecchia e Giovambattista Mansueto. Anche se Riccardo Masecchia fa gli auguri a Flora Ferazzoli, insieme alla quale fu eletto consigliere nella lista Città Nuove. Dice Masecchia: «È una persona competente e perbene. Le faccio il più sincero in bocca al lupo».

Sul piano politico invece Masecchia e Mansueto si faranno sentire. Probabilmente già alla prossima seduta di consiglio comunale, quando all’ordine del giorno ci sarà anche l’argomento dei debiti fuori bilancio. Altro tema caldo all’interno della maggioranza è la frizione politica tra l’assessore Fabio Tagliaferri e altri esponenti dell’esecutivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400