Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il Valente inizia dallo sciopero: da oggi tre giorni di sit-in
0

Il Valente inizia dallo sciopero: da oggi tre giorni di sit-in

Sora

Si preannuncia un inizio anno scolastico senza alunni al liceo artistico “Antonio Valente”. Da questa mattina gli studenti metteranno in scena un sit- in davanti alla nuova sede di via Marcello Lucarelli. «Conteremo le virgole dei documenti: non vogliamo fare la guerra, ma vogliamo che i nostri diritti vengano applicati. Abbiamo scritto alla Procura della Repubblica, alla Asl, al sindaco e ai vigili».

È forte, motivata e corale l’indignazione vissuta dal comitato “Graffi sull’arte” che unisce alunni e genitori dell’ex Istituto d’Arte di Sora: cortei, slogan, richieste e comunicati non sono bastati per fermare il trasferimento della scuola da via Napoli a via Lucarelli. «Dopo 46 anni il territorio è destinato a perdere una scuola che ha fatto la storia artistica della città» dicono i membri del comitato che martedì sera si sono riuniti. Molti gli studenti che hanno già chiesto il trasferimento ai plessi di Cassino e Frosinone e altri si dicono pronti a farlo.

Una serie di immagini proiettate su un video hanno raccontato cosa sta accadendo al “Valente”: la chiusura è affidata ai ragazzi che, valigie alla mano, lasciano la città di Sora. «Non ci fermeremo davanti ai silenzi, hanno distrutto un’istituzione scolastica, un fabbricato è parte integrante dell’offerta formativa di una scuola - spiegano ancora i rappresentanti del comitato -. Sono stati buttati al macero i materiali didattici e l’archivio. Impossibile accettare di cancellare la memoria storica di una scuola, di una città. Faremo tanto scalpore e chiederemo lo sgombero di altri istituti presenti sul territorio sorano che versano in uno stato pietoso».

Più volte i referenti del comitato hanno interrogato la preside per il trasferimento della scuola, cercando di trovare risposte senza averne. Durante l’incontro sono state sollevate criticità e ripercussioni del trasferimento sull’economia della città e sulle condizioni strutturali del nuovo edificio. Quindi hanno chiamato in causa anche il sindaco di Sora. «Il primo cittadino può prendere provvedimenti e decidere, in caso di inidoneità dello stabile, la chiusura della sede». «Per fortuna non ci sentiamo soli» hanno detto i componenti del comitato, apprezzando la vicinanza degli avvocati Iucci e Marchione, di Beatrice Moretti della Cgil, dell’Associazione Agendi e dell’amministrazione del condominio di Via Lucarelli, che farà chiudere, perché fuori norma, il garage dello stabile in cui si trovano le aule.

Le parole del sindaco

«Questo trasferimento - hanno commentato il sindaco De Donatis e la consigliera comunale delegata all’Istruzione, Serena Petricca - è stata una scelta scellerata. È necessario aprire un tavolo volto al dialogo con la Provincia per trovare una soluzione. È impensabile che la nuova sede del Valente sia adatta ad accogliere gli studenti, perché ciò significa riduzione degli spazi dedicati ad attività curriculari». Intanto per la serata di ieri era previsto un incontro tra il sindaco di Sora e il consigliere provinciale Gianluca Quadrini, delegato all’edilizia scolastica. Ma stamattina, davanti alla sede di via Lucarelli, gli animi saranno tutt’altro che distesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400