Litigio in pieno centro ad Anagni: uno dei due uomini coinvolti estrae una pistola e la punta dritta contro l’altro, minacciandolo e poi fuggendo a bordo della sua auto. Rintracciato dai carabinieri e identificato, viene denunciato con l’accusa di minacce aggravate e detenzione illegale di armi, perché quella che aveva in mano l’altro pomeriggio nella città dei papi non era l’unica che custodiva in casa.

L’operazione è scattata nel pomeriggio di martedì scorso ad Anagni, dove i carabinieri della locale stazione, nell’ambito di predisposti servizi di controllo del territorio, hanno denunciato in stato di libertà un cinquantenne del posto, ritenuto responsabile di minaccia aggravata e detenzione illegale di armi. L’uomo, a seguito di un litigio con un’altra persona, ha
estratto una pistola puntandola verso la controparte e poi si è allontanato a bordo della sua auto. I militari sono riusciti in breve tempo a identificare l’autore del fatto sottoponendolo a un’immediata perquisizione. Successivamente, nella sua abitazione sono state trovate due riproduzioni di pistole munite di caricatore e prive del previsto tappo rosso, nonché diversi tipi di munizioni “a salve”. Il tutto è stato sequestrato.