Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Escrementi in piazza e insulti sui muri delle chiese: vandali senza più freni
0

Escrementi in piazza e insulti sui muri delle chiese: vandali senza più freni

Veroli

Centro storico, viaggio tra rifiuti ed escrementi… umani. Piovono da qualche mese a questa parte le segnalazioni dei cittadini: il borgo è in balia dei vandali e della sporcizia. La richiesta di telecamere come deterrente per gli incivili non può essere presa in considerazione. C’è di mezzo la privacy, ma intanto gli angoli più belli della città sono sotto l’assedio dei selvaggi.

Moderne forme di comunicazione portano orde di giovani adolescenti, e non solo, ad imbrattare muri e luoghi di culto. Ancora una scritta ingiuriosa contro la religione è stata segnalata a due passi da Santa Salome, punto di riferimento per la comunità cristiana di Veroli. Evidentemente non sono bastate le frasi d’amore sui muri della chiesa dell’Olivella, anche i luoghi sacri non vengono risparmiati dall’inchiostro di teppisti che quasi sempre restano purtroppo impuniti. Tornano perciò a protestare i residenti e quanti da mesi chiedono maggiori controlli: sporcare muri, lasciare i rifiuti per terra, urinare nei vicoli è l’ultima moda in voga nel centro storico.

«E dopo essersela presa con le forze dell’ordine - il commento di chi ha ancora ha la forza di indignarsi - ora compaiono scritte contro la religione, oltre a tutto lo sporco che lasciano in giro compreso qualche “bisogno” (ed è di qualche persona a meno che gli animali non si puliscono lasciando fazzolettini). Questi incivili che altro non sono, non hanno rispetto di niente e nessuno. Voglio fare una proposta, prendendo d’esempio qualche altro paese limitrofo: quando qualcuno commette dei danni, facciamogli tirare fuori i soldi e se si tratta di giovani, forse un breve periodo ai lavoro socialmente utili potrebbe servirgli da lezione. Così almeno manteniamo la nostra Veroli, e non solo il centro storico, pulita e accogliente».

Lattine, bottiglie di vetro, carta ed escrementi: non è questo quello che gli abitanti del borgo vorrebbero trovare ogni mattina. Le telecamere ci sono e funzionano, dovrebbero servire anche per scoraggiare vandali e sporcaccioni di turno, altro che privacy.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400