Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Asilo nel degrado: erba incolta e cancello rotto

Il cancello del plesso di Valle Ariana

0

Asilo nel degrado: erba incolta e cancello rotto

Boville Ernica

A Valle Ariana cancello rotto ed erba alta a scuola. Il consigliere di opposizione Enzo Perciballi invita l’amministrazione comunale a provvedere prima dell’inizio delle lezioni. La scuola sta per ricominciare, ma molti plessi hanno bisogno di urgente manutenzione del verde pubblico e non solo: “Non facciamoci trovare impreparati - tuona Perciballi - ogni anno la stessa storia, le scuole aprono i cancelli ai nostri ragazzi e i problemi sono sempre gli stessi”.

Proprio a Valle Ariana è cambiato poco o niente. Il citofono esterno è ancora rotto e il cancello resterà aperto, come accade da qualche anno a questa parte, con evidente pericolo per l’incolumità di alunni e insegnanti: “L’edificio è circondato da erbacce - fa notare il consigliere di centrosinistra - che ormai hanno invaso l’ingresso con canne alte, diventate il perfetto covo di serpenti, lucertole e topi. Vicino ci sono i residui di vecchie potature ormai secche che potrebbero prendere fuoco da un momento all’altro. Senza troppo polemizzare, è forse il caso di fare interventi preventivi e non aspettare, come al solito, l’inizio dell’anno scolastico. Anche il citofono è sempre rotto, sfondato dai vandali e purtroppo mai sistemato. La campanella sta per suonare e nonostante gli appelli dei genitori, il cancello all’ingresso versa in pessime condizioni. Il danno non è recente, anzi. Già lo scorso anno, gli operatori scolastici furono costretti a mantenerlo aperto. Ma è chiaro che in questo modo chiunque può entrare a scuola senza alcun preavviso e non è giusto che i nostri figli debbano correre un rischio tanto grande. Come può una semplice catena impedire l’ingresso di qualche malintenzionato? Anche il videocitofono andrebbe sistemato così da evitare di ritrovarsi estranei alla porta. Una spesa non eccessiva da affrontare quanto prima”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400