I pendolari non vanno in vacanza. E le polemiche sui ritardi e i problemi della Cassino-Roma restano. Ancora polemiche sui social
per l’immobilismo delle competenti autorità che sembrano sorde alle richieste dei pendolari. L’interrogazione a risposta scritta presentata alla Camera dai pendolari stessi sembra essere finita in qualche cassetto polveroso. O, peggio, caduta nel vuoto. Secondo un dossier (“Pendollari 2011”) su un tratto in cui transitano almeno 46.000 utenti al giorno si assiste a ritardi spaventosi, pari in
media a 74 ore. Una linea, quella che porta da Roma a Cassino, particolarmente congestionata: continue attese e disagi inaccettabili sono scoppiati sui social che hanno raccolto, anche in questo periodo estivo, le lamentele dei viaggiatori esasperati e stanchi.